Cronaca
Commenta

15enne bullizzato: deriso e
filmato da due compagni di classe

La giovane vittima: "Mi sono sentito solo"

Un 15enne cremonese studente in un istituto cittadino sarebbe stato vittima di bullismo. Le violenze sarebbero avvenute all’interno della scuola da parte di due compagni di classe, un ragazzo e una ragazza. Sul caso è in corso un’indagine della polizia postale di Cremona che ha informato la procura dei minorenni di Brescia. Le violenze da parte dei compagni di scuola sarebbero cominciate un anno fa. Le loro attenzioni si sarebbero concentrate proprio sul 15enne.

L’avvocato Bozuffi

Atteggiamenti che avrebbero avuto una escalation sempre più preoccupante: la vittima sarebbe stata presa in giro, schernita, derisa, offesa e ridicolizzata. Ogni giorno scherzi pesanti, come il banco e la sedia imbrattati di amuchina durante l’orario di lezione. La coppia di studenti avrebbe anche fatto cadere di proposito il compagno,  incerottandogli la faccia con del nastro adesivo.

La scena è stata filmata e postata su Instagram. Comportamenti che sarebbero andati avanti per molto tempo, fino a quando il 15enne, che non si è mai confidato con nessuno, non ce l’ha più fatta e ha chiesto aiuto a casa. L’indagine della polizia postale è scattata proprio in seguito alla denuncia dei genitori che si sono rivolti all’avvocato Simona Bozuffi.

I due presunti responsabili continuano a frequentare l’istituto, ma i dirigenti scolastici da qualche giorno li hanno spostati di sezione. I due “bulli” non hanno gradito, tanto che sulla chat il maschio, rivolto ai compagni di scuola, ha scritto: “Vendicatemi, ammazzatelo”.

“Mi sono sentito solo”, ha detto la giovane vittima. “Nei compagni non ho trovato supporto e la  scuola non mi ha aiutato, come se fossi io nel torto”.

Sara Pizzorni

© Riproduzione riservata
Commenti