Cultura
Commenta

A Bonemerse il recital “L’amore
come unica soluzione”

In occasione della Giornata della memoria, venerdì 27 gennaio, alle ore 21, presso il salone della Scuola primaria di Bonemerse, il Comune e la Biblioteca Comunale di Bonemerse propongono il recital teatrale “L’amore come unica soluzione”, tratto dal diario di Etty Hillesum ed interpretato dall’attrice cremonese Chiara Tambani.

Etty Hillesum è una giovane donna di Amsterdam, intensa e passionale. È ebrea ma non osservante. A poco a poco, la realtà della persecuzione comincia a infiltrarsi nella sua vita. Tuttavia, quanto più il cerchio della persecuzione nazista si stringe, tanto più Etty sembra acquistare una straordinaria forza dell’anima. Non pensa un solo momento, anche se ne avrebbe l’occasione, a salvarsi. Pensa a come potrà essere d’aiuto ai tanti che stanno per condividere con lei il terribile «destino di massa» deciso dalle autorità tedesche. Confinata a Westerbork, campo di transito da cui sarà mandata ad Auschwitz, Etty esalta, persino in quel «pezzetto di brughiera recintato dal filo spinato», la sua capacità di essere un «cuore pensante». Se la tattica nazista consisteva innanzitutto nel provocare l’avvilimento fisico e psichico delle vittime, si può dire che su Etty abbia provocato l’effetto contrario. A mano a mano che si avvicina la fine, la sua voce diventa sempre più limpida e sicura, senza incrinature. Anche nel pieno dell’orrore, riesce a respingere ogni atomo di odio, perché renderebbe il mondo ancor più «inospitale». L’inclinazione di Etty ad amare è irriducibile. Nel suo diario, scritto tra il 1941 e il 1943, ci lascia una meravigliosa testimonianza di coraggio, speranza, amore per la vita e per l’umanità intera.

© Riproduzione riservata
Commenti