Cultura
Commenta

"Il palazzo ritrovato": visite
a Palazzo Guazzoni Zaccaria

Porte aperte nel fine settimana a Palazzo Guazzoni Zaccaria con l’iniziativa “Il palazzo ritrovato” organizzata per mostrare al pubblico il fascino degli ambienti storici, che ora ospitano festival musicali, mercati vintage, eventi privati e altro ancora, dopo essere stati recuperati attraverso un lungo e accurato intervento di restauro. Ad oltre un anno dalla riapertura al pubblico dell’edificio, situato in Corso Pietro Vacchelli a Cremona, una mostra fotografica al suo interno documenta i lavori mostrando come si presentavano sale, affreschi e arredi prima del restauro.

Ad accompagnare i visitatori le guide dell’Associazione CrArT (Cremona Arte e Turismo) presieduta da Tommaso Giorgi. Per i partecipanti è inoltre l’occasione di scoprire le mansarde della residenza, recentemente rese accessibili al pubblico come spiega il designer Alberto Zambelli che gestisce Palazzo Guazzoni Zaccaria insieme a Roberto Parolini. Nelle mansarde è stata riportata alla luce la decorazione ad affresco: tracce di decorazione quattrocentesca si sovrappongono a affreschi neoclassici, che contribuiscono a mostrare la bellezza del palazzo ‘ritrovato’.

Il servizio di Federica Priori

© Riproduzione riservata
Commenti