7 Commenti

Inquinamento prodotto
dall'inceneritore, aperta
inchiesta dalla procura

La procura di Cremona ha aperto da alcune settimane un'inchiesta contro ignoti per l'inquinamento prodotto dall'inceneritore di via San Rocco.

La procura di Cremona ha aperto da alcune settimane un’inchiesta contro ignoti per l’inquinamento prodotto dall’inceneritore di via San Rocco. Le indagini proseguivano ormai da settimane e non riguardano solo gli ultimi dati provenienti dall’Arpa e diventati successivamente pubblici. E’ stato lo stesso procuratore Roberto di Martino a confermare la notizia, aggiungendo che nei prossimi giorni la procura sceglierà un perito di fiducia per analizzare i dati e il funzionamento del combustore e delle sue linee di incenerimento rifiuti. Nonché la validità dei controlli effettuati. Il sospetto è che vi siano state emissioni in atmosfera fuori dal limite di legge.

Una inchiesta giudiziaria che – qualora venissero accertati fatti penalmente rilevanti – potrebbe avere pesanti ripercussioni sul gestore dell’impianto  e sull’amministrazione cittadina.
Il sindaco Gianluca Galimberti proprio ieri, dopo il confronto avuto in Regione Lombardia con i tecnici dell’Arpa aveva dichiarato: “Il Comune non è l’ente preposto ai controlli ma è l’ente che deve sapere tutto ciò che riguarda la salute dei cittadini”. Aggiungendo poi: “Se ci sono state incapacità e responsabilità queste verranno individuate e affrontate”.

Al di là dell’azione amministrativa e politica adesso il pallino passa alla procura della Repubblica.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • paolo

    complimenti alla procura d cremona per l’iniziativa finalmente dopo tanti anni di dati forse fasulli sapremo come sono andate le cose .

    • Nokia

      Quindi se la procura dichiarerà che non è successo nulla di rilevante tutti gli accusatori di questo impianto si taciteranno? Viva la Procura.

  • paolo

    e lei estimatore del cellulare Nokia se salterà qualche testa delle partecipate per occultamento dei dati la smetterà di difendere la filiera degli inceneritori ? tecnologie antiquate e dannosissime, ancora peggio delle acciaierie che lei cita frequentemente? per la salute pubblica?

    • cavaliere_irriverente

      L’osservazione sulle acciaierie mi fanno capire che non conosce il nome ILVA e che non abita a Cavatigozzi e neppure a Spinadesco.

      Se la procura di Cremona dovesse dire che il Termovalorizzatore di Cremona é in regola immagino che lei e quelli come lei cercheranno altrove le vere cause di inquinamento, magari tra i privati e non solo nel pubblico (così facile da colpire e da screditare).

    • Nokia

      E’ bello essere antiquati come Bill Gates

      http://www.gatesnotes.com/Development/Omniprocessor-From-Poop-to-Potable

      Ci pubblica, per favore, le emissione comparate fra i due impianti? Nessuno lo fa, chissà perché?

  • paolo

    Se vi interessa io abito sotto i ponti ,ma distanti dall’inceneritore e dall’acciaieria che prima o poi subirà la stessa procedura

    • Nokia

      Sotto i ponti è pericoloso.. ci sono delinquenti, politici ed ancora peggio..stia attento, sia a destra che a sinistra. Se vuole una aiuto, ci siamo.