Commenta

Il vescovo Napolioni
riconferma gli incarichi
di vertice in Curia

Mons. Mario Marchesi resta vicario generale e moderatore della Curia; vicario giudiziale è don Massimo Calvi; delegati episcopali mons. Mario Barbieri (per il Clero), don Irvano Maglia (Pastorale), don Giulio Brambilla (Vita consacrata).

Primi passi di tipo amministrativo per il nuovo vescovo Antonio Napolioni, da sabato scorso insediato presso la Curia cremonese. Si tratta delle riconferme di alcune delle figure apicali della Diocesi, effettuate con decreto datato 30 gennaio. Mons. Mario Marchesi resta vicario generale e moderatore della Curia, con tutte le facoltà proprie di tali uffici, comprese le particolari facoltà che richiedono deroga o speciale mandato.
Confermati inoltre come vicario giudiziale don Massimo Calvi e in qualità di delegati episcopali mons. Mario Barbieri (delegato per il Clero), don Irvano Maglia (per la Pastorale), don Giulio Brambilla (per la Vita consacrata), così come i responsabili e gli addetti di Curia negli incarichi precedentemente ricoperti.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti