Commenta

Giornata mondiale del
Malato: l'11 febbraio il
vescovo a Cremona Solidale

L’11 febbraio, giorno in cui la Chiesa festeggia la Beata Vergine di Lourdes, è l’annuale Giornata mondiale del Malato. La ricorrenza sarà vissuta in Diocesi con la Messa che il vescovo Antonio presiederà nel pomeriggio presso Cremona Solidale, l’ex ospizio Soldi. Al termine dell’Eucaristia il Vescovo concederà l’indulgenza plenaria dell’Anno Santo, valida anche per gli ammalati e gli anziani che seguiranno l’evento in televisione. Novità di quest’anno, infatti, è il fatto che la celebrazione sarà proposta in diretta da Cremona1 (canale 211 del digitale terrestre) a partire dalle ore 16. Sarà così offerta a tutti i malati l’opportunità di unirsi spiritualmente in preghiera dalle proprie case. L’auspicio è che anche le strutture assistenziali e sanitarie del territorio possono diffondere l’evento per i propri ospiti.

L’intenso pomeriggio per gli anziani di Cremona Solidale, e i loro familiari, avrà inizio intorno alle 14.30 quando gli ospiti della struttura saranno accompagnati dai volontari, insieme alle dame e i barellieri dell’Unitalsi, nella chiesa della struttura e in una sala adiacente. Alle 15.30 inizierà la preghiera del Rosario animata dall’Unitalsi. Poco prima delle 16 è previsto l’arrivo del vescovo Antonio Napolioni, che al “vecchio” ingresso della struttura sarà accolto dai vertici dell’azienda insieme a un delegato del sindaco, che porgerà il suo saluto. Alle 16 avrà quindi inizio la Messa, in diretta televisiva.

All’inizio della celebrazione il Vescovo riceverà saluto di uno degli ospiti, in rappresentanza di tutti i ricoverati. Al termine della Messa mons. Napolioni si porterà davanti alla effige della Madonna di Lourdes per l’offerta del cero e dei fiori, dono dell’Unitalsi, e per innalzare una preghiera a Maria per tutti i malati.

La celebrazione si concluderà quindi con l’indulgenza plenaria dell’Anno Santo, valida per tutti gli ammalati e gli anziani presenti nella struttura, così come per quanti saranno collegati in diretta televisiva.

Insieme al Vescovo concebrerà don Maurizio Lucini, responsabile dell’Ufficio diocesano per la Pastorale della salute, e don Franco Morandi, incaricato diocesano per il Clero anziano e ammalato, mentre il cappellano don Goffredo Crema animerà i canti.
Il pomeriggio continuerà quindi con la visita di mons. Napolioni in alcuni reparti ai malati, dando la precedenza a quelli più gravi.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti