3 Commenti

Funzionari in Comune
aumentati di otto unità
Selezionati i primi sei

La terza riorganizzazione del personale in Comune operata in meno due anni di amministrazione ha portato ad un incremento di 8 funzionari, con incarichi di responsabilità in altrettanti nuovi settori. Sei di loro sono già stati scelti dai dirigenti; per il sociale nessuna candidatura.

Non si può dire che sia stata una corsa molto competitiva, quella aperta in Comune nell’ambito del rimescolamento di funzioni tra il personale. Almeno per alcuni settori, come il Sociale o i Servizi cimiteriali, dove alla procedura di mobilità interna per ricoprire il ruolo di funzionario (posizioni organizzative)  hanno risposto in una o due persone. In alcuni casi nessuna.

La procedura che porterà ad un incremento dei ruoli di “posizione organizzativa” (di fiducia dei dirigenti) da 24 a 32, è quasi terminata e a metà febbraio sono arrivati i primi decreti dirigenziali di nomina. Al servizio Polo della Cremazione – Servizi cimiteriali approda Antonella Zangrandi (due le candidature presentate). Nel settore delle Politiche Sociali, una sola è stata la candidatura per coordinare le attività del Pois, la porta d’accesso ai servizi sociali e l’incarico è andato a Silvia Ventura, mentre addirittura nessuna candidatura è giunta per il servizio Gestione Integrata e Processi. Non ancora individuato il funzionario che curerà il servizio Cultura ed Eventi all’interno del Settore Cultura e City Branding. In questo stesso settore già da settembre, era stata assunta come p.o. Chiara Bondioni (proveniente dall’amministrazione provinciale) specificamente per seguire il capitolo del Distretto Culturale. Tra i progetti di cui dovrà occuparsi, il recupero di palazzo Grasselli ad uso pubblico, per il quale il Comune ha chiesto un cospicuo finanziamento a Fondazione Cariplo, principale sponsor del distretto culturale anche ai tempi della gestione provinciale.
Riccardo Zelioli, già dirigente di staff nel campo della progettazione opere pubbliche durante l’amministrazione Perri, è la nuova p.o. del servizio Progettazione e Rigenerazione Urbana, uno di quelli su cui l’amministrazione Galimberti punta la propria specificità. Per questa posizione erano arrivate cinque candidature. Nello stesso settore era vacante anche la posizione di responsabile delle Manutenzioni e Interventi alla città, incarico affidato ad Augusto Arisi (3 le candidature arrivate).
Per il servizio Suolo – Sottosuolo, Cantieri e Illuminazione (settore Lavori Pubblici e Mobilità urbana) è stato scelto Daniele Ferrari, che ha superato la concorrenza di altri quattro candidati.

A coordinare il lavoro del Servizio Ict (tecnologie informatiche) e Agenda Digitale è stato chiamato Riccardo Orsoni, scelto in una rosa di tre candidati.

In questo modo si completano alcuni tasselli della terza riorganizzazione della macchina comunale operata dall’amministrazione Galimberti in meno di due anni di mandato. Una macchina organizzativa a cui l’amministrazione ha voluto imprimere una svolta, scardinando alcune posizioni consolidate, nel nome dell’efficienza e della motivazione del personale.

g.biagi

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Nokia

    Scelte davvero di altro profilo (non è un refuso). Tutto questo costerà al contribuente?

  • luciano

    Revisione della spesa … al contrario

  • Sorcio Verde

    Spending…depiù!