Cronaca
Commenta1

Ciclabile Casanova, Bonali: 'Necessaria da sempre, si usino i proventi multe'

Tiene banco la raccolta firme dei residenti di Casanova del Morbasco per chiedere ai Comuni di Sesto e Cremona di mettere in sicurezza il percorso ciclabile e pedonale lungo via Sesto. Già nel 2011 la richiesta fu presentata all'amministrazione Perri e ignorata.

Via Sesto; a destra il consigliere Filippo Bonali (foto Sessa)

Tiene banco il tema della pista ciclabile tra Casanova del Morbasco e Cremona, 450 firme raccolte in pochi giorni con la prospettiva di arrivare a 700, per chiedere ai Comuni di Sesto e Cremona di realizzare un collegamento in sicurezza per biciclette e pedoni lungo via Sesto. L’intervento è quello di Filippo Bonali, consigliere di Sinistra per Cremona, che con l’assessorato alla Mobilità ha lavorato al Biciplan e ne sta seguendo la realizzazione. “Mi fa molto piacere – afferma Bonali – che i cittadini di Casanova, di cui moralmente mi sento ancora parte, stiano facendo sentire la loro voce per ottenere una adeguata pista ciclabile.
“Già nel 2011 come SEL avevamo consegnato una proposta all’allora assessore Zanibelli, ma credo finì in un cassetto, tant’è che ricordo perfettamente di averne parlato al sindaco Perri dopo la seconda biciclettata di protesta del marzo 2012. Eravamo all’arrivo ai giardini pubblici e lo vidi ignaro di tale proposta: c’era però anche l’assessore Bordi che sentendo il discorso mi chiese di trasmettere di nuovo la proposta e così feci. Purtroppo la ciclabile non c’è ancora. Il Biciplan del 2015 ha messo mano a livello di studio di fattibilità a questa lacuna, ma ora serve trovare i soldi”.
Bonali aggiunge la sua esperienza personale: “Conosco benissimo quella strada in quanto ho vissuto a Casanova dall’ ’82 al 2005 e da ragazzino ho dovuto affrontare tantissime volte quella strada strettissima, quando ancora anche il pezzo di competenza del comune di Sesto era stretto. Pur di evitare quel pezzo andavo a Cavatigozzi e prendevo la pista ciclabile del Canale che ora è in stato disastroso. In effetti non la usava nessuno essendo così fuori mano, a dimostrazione che le piste vanno costruite sulle direttrici principali essendo più brevi, ma van realizzate con opportune barriere di sicurezza.

“Casanova necessita di collegamenti in ogni direzione, perchè non ne esistono neppure verso Cavatigozzi (dove si trovano farmacie, stazione, negozi ecc..), Costa S.Abramo (grande distribuzione ed esercizi pubblici) e nemmeno verso il capoluogo Sesto.

“La questione è stata già portata all’attenzione sia del Sindaco Vezzini di Sesto e presidente della Provincia che si è dimostrato molto favorevole, sia del Comune di Cremona che ha cominciato il percorso tramite la redazione del Biciplan. Chiaramente la questione dei soldi è dirimente e purtroppo Cremona si trova nella condizione di una rete ciclabile abbandonata e con molti quartieri esterni del Comune che avanzano legittimamente le stesse richieste di Casanova. Questo è propriamente un progetto da Area Vasta, dove i comuni limitrofi devono collaborare per realizzare opere necessarie per i cittadini”.

Infine, una possibile soluzione: “Credo sia giunto il momento – conclude Bonali – che i comuni applichino l’art 208 del Codice della strada, comma 4  che indica che una quota pari al 50 per cento dei proventi delle contravvenzioni stradali spettanti agli enti e’ destinata anche ad interventi a favore della mobilità ciclistica oltre naturalmente a tutta un’altra serie di operazioni riguardanti la sicurezza stradale”.

Concorda con Bonali l’assessore alla Mobilità Alessia Manfredini: “La ciclabile per Casanova del Morbasco è necessaria come tante altre a collegamento con la città, a partire innanzitutto da quella di Cavatigozzi, e poi anche di quella di via Mantova. Ora si mettano insieme le competenze dei Comuni per la sua realizzazione, partendo dalla convenzione attivata dal Comune con la Provincia sulle infrastrutture”.
g.biagi

Simulazione di pista ciclabile lungo via Sesto presentata nel 2011 all'amministrazione Perri
Simulazione di pista ciclabile lungo via Sesto presentata nel 2011 all’amministrazione Perri

casanova ciclabile progetto - dentro

© Riproduzione riservata
Commenti