Politica
Commenta

Critiche al commercio, scintille nella riunione di maggioranza

Scintille tra segretario cittadino del Pd Galletti e assessore al commercio Barbara Manfredini nella riunione di maggioranza di lunedì sera, per il braccio di ferro innescato da una parte dei consiglieri di Fare Nuova la Città, con il commercio cittadino, in seguito all'analisi dei dati di sosta e traffico in centro.

Confermati, nella riunione di maggioranza di lunedì sera, i malumori del Pd cittadino per il braccio di ferro innescato da una parte dei consiglieri di Fare Nuova la Città, con il commercio cittadino, in seguito all’analisi dei dati di sosta e traffico in centro. Una riunione-fiume, quella dei democratici, durata quattro ore, alla presenza del segretario cittadino Roberto Galletti e di altri membri di segreteria, della Giunta Galimberti tranne l’assessore Platé, dei capigruppo consigliari. Sono stati affrontati i tanti temi caldi che attendono l’amministrazione nelle prossime settimane, a cominciare dal Bilancio preventivo. Esaminato anche il piano delle opere pubbliche – approvato già a dicembre – ma bisognoso di correzioni in relazione all’evolversi delle disposizioni nazionali in materia finanziaria degli enti locali e in ragione degli interventi d’urgenza sulle scuole cittadine.

Maggioranza compatta nella difesa delle scelte adottate in materia di rifiuti: la differenziata porta a porta estesa a tutta la città viene giudicata efficace, anche se occorre correggere qualche aspetto critico. Ad esempio sono in molti a ritenere che in centro storico la raccolta dei sacchi andrebbe effettuata di notte, per evitare di avere immondizia in strada durante il mattino nelle zone di maggior pregio. Verrà quindi chiesta al gestore una revisione delle modalità di raccolta, anche se uno scoglio è rappresentato dalla questione dei costi da contenere.

Ma, come si diceva, è stato soprattutto nei confronti delle politiche del commercio e, in senso esteso, della rigenerazione urbana, che si sono concentrati gli scontri dialettici tra la segreteria cittadina del Pd e l’assessore alla partita, Barbara Manfredini. Non sono piaciuti i torni duri della reprimenda verso i commercianti (in particolare l’associazione Botteghe del Centro) ‘colpevoli’ di aver criticato la ztl chiusa di giorno fino alle 16 e la nuova regolamentazione della sosta, che invece secondo la Giunta sono un’importante passo verso una città migliore. In pratica – è la posizione della segreteria cittadina e della maggioranza del gruppo consigliare Pd – dopo otto anni di crisi e di consumi in discesa libera, i commercianti non possono essere trattati come capaci solo di polemizzare, come invece risultava dalle espressioni della prima lettera aperta di due consiglieri di Fare Nuova la Città. Ztl e piano sosta non vengono messi in discussione dalla maggioranza, ma viene chiesto alla giunta un accompagnamento nei confronti delle categorie che maggiormente risentono delle conseguenze di queste scelte. Criticata dalla maggioranza Pd anche la gestione della questione Arena Giardino (anche questa in mano a Manfredini), lo spazio pubblico gestito da un privato,  finito nell’occhio del ciclone a seguito delle frequenti incursioni e devastazioni notturne e su cui secondo molti, in primis il gestore Giorgio Brugnoli, il Comune non pone sufficiente attenzione.

© Riproduzione riservata
Commenti