Ultim'ora
Un commento

Un'offerta per potenziare il
bike sharing: prossimo passo
bici a nolo al campeggio

Un solo partecipante e cioè l’attuale gestore, alla manifestazione di interesse lanciata dal Comune per rinnovare il servizio di bike sharing. E’ la società Bicincittà, che gestisce il servizio attivo a Cremona dal 2013 con 8 postazioni sparse per la città e un totale di 50 biciclette disponibili per il noleggio. La volontà più volte dichiarata dall’assessore Alessia Manfredini è quella di potenziare il servizio, aumentando di almeno tre i punti prelievo / deposito bici e semplificando il sistema di utilizzo. Si vorrebbe infatti integrare il servizio con altri sistemi smart di gestione della mobilità cittadina, in primo luogo consentire di accreditarsi per il prelievo attraverso smartphone. Bicincittà ha già sviluppato in altre città una app che evita agli utenti di doversi recare in un luogo fisico per iscriversi al servizio, aumentando quindi la fruizione del servizio, che oggi a Cremona è piuttosto macchinoso e scoraggia molti.

Da adesso, quindi, con la supervisione del dirigente dei Lavori Pubblici Marco Pagliarini, inizierà la contrattazione tra Comune e Bicincittà per studiare come fare per incoraggiare la mobilità dolce, contando anche su una durata dell’appalto più estesa rispetto a quello precedente, cinque anni aumentabili fino a 10. Una delle nuove postazioni che il Comune vuole attivare è nei pressi del nuovo campeggio di via del Sale, che dal prossimo novembre sarà operativo (a ottobre scadrà la convenzione con la Cooperativa campeggiatori cremonesi che gestisce il campeggio ‘storico’ e questo chiuderà i battenti). Oltre al nuovo campeggio, questa zona verde di Cremona diventerà sempre più fruibile con la stipula della convenzione, prevista a breve,  tra i Comuni del Parco Locale sovracomunale che di recente si è ampliato con l’adesione anche dei comuni di Spinadesco, Sesto e Stagno Lombardo. La partita viene seguita dall’assessore all’Area Vasta Andrea Virgilio: “I singoli comuni hanno deliberato l’ampliamento, adesso si può procedere alla stipula della convenzione e alla stesura del regolamento d’uso. Questo ci consentirà di progettare interventi di rinaturalizzazione per i quali contiamo su finanziamenti di Fondazione Cariplo, a beneficio anche di zone vicine al centro città, come il parco del Morbasco tra tangenziale e via Trebbia”.

g.b.

campeggio nuovo - dentro

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti