Commenta

'Necessario chiarire i dati
su inceneritore': Arpa in
commissione ambiente

foto Sessa

Il dubbio è che i dati contenuti nella corposa relazione Arpa sull’inceneritore e diffusi dal Comune tra i consiglieri  (e quindi diventati di dominio pubblico) possano creare ingiustificati allarmismi tra i cittadini. 44 pagine di relazione sulla visita ispettiva compiuta dai tecnici dell’Arpa durante gli scorsi 12 mesi e consegnata il 10 maggio in Comune, corredate da una serie di dati analitici su tutti i microinquinanti  che escono dai camini dell’impianto. Conclusioni che non lasciano tranquilli, soprattutto se a leggerli sono non addetti ai lavori, considerato che si parla di sistemi di monitoraggio in continuo dei fumi non correttamente tarati in alcuni periodi dell’anno.

Da qui parte la decisione della presidente della commissione Ambiente in Comune, Francesca Pontiggia, di invitare i tecnici dell’Arpa in una prossima commissione, “al fine di fornire gli strumenti utili ad una corretta interpretazione della documentazione ricevuta nei giorni scorsi da Arpa Lombardia, relativa all’attività ispettiva presso l’impianto di termovalorizzazione di Cremona. E’ mia intenzione convocare nel più breve tempo possibile una commissione ambiente. A tale commissione inviterò Arpa Lombardia come Ente titolare della funzione di controllo e Regione Lombardia in qualità di Ente preposto al rilascio di Autorizzazione Integrata Ambientale”. Una decisione, afferma Pontiggia, presa “in coerenza con il percorso di rigore e trasparenza avviato dall’Amministrazione comunale”.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti