Un commento

Dopo 30 anni di controversie
diventano ad uso pubblico i
parcheggi dell'area Lucchini

Si sta per concludere dopo circa 30 anni di controversie legali, la questione dei parcheggi (di superficie e interrati) del piano di lottizzazione “ex Lucchini”, in via Mantova di fronte a San Camillo, in procinto di diventare a gestione comunale e quindi fruibili a scopo pubblico. Nonostante le numerose azioni intraprese da parte del Comune in passato, gli spazi posti al piano interrato non sono mai stati resi fruibili al pubblico a causa di varie problematiche succedutesi nel tempo, compresi numerosi trasferimenti di proprietà che hanno reso difficile l’individuazione del soggetto effettivamente obbligato, la cui figura è stata accertata in via definitiva solo nel 2014. E così la proprietà, sollecitata ad adempiere ai propri impegni, ha manifestato la propria disponibilità a cedere gratuitamente le aree al Comune, previa risoluzione di un contenzioso in atto con l’Intercondominio Lucchini dal quale le aree sono state gestite per un certo periodo in assenza di atti che ne attribuissero chiaramente la proprietà.

Il passo successivo per compiere il percorso, avviato fin dal suo insediamento dall’assessore Andrea Virgilio, ora dovrà passare dalla Giunta. Per il Comune di Cremona si è prospettata dunque l’opportunità di divenire proprietario in via esclusiva sia delle aree poste al piano terra, che misurano mq 4.753, già aperte all’uso pubblico, che di quelle poste al piano interrato con superficie di mq 4.700 per le quali l’uso pubblico è ancora impedito. Tale possibilità è stata sin da subito accolta con favore da tutte le parti coinvolte a vario titolo ed in particolare dai rappresentanti dell’Intercondominio Lucchini. Visto il buono stato di conservazione, potranno essere destinati, in coerenza con il processo avviato di razionalizzazione degli spazi comunali, ad una molteplicità di utilizzi che spaziano da quello di parcheggio pubblico a quello di archivio, magazzino o deposito.

Silvia Galli

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Sorcio Verde

    Così troveranno lavoro extracomunitari, clandestini, finti profughi, ammorbando i cittadini con le loro merci.