Cronaca
Commenta

Gestione campeggio di via del Sale, sette proposte Assegnazione entro ottobre

Sono state ben sette le manifestazioni di interesse giunte agli uffici del Comune di Cremona per la gestione del nuovo camping di via del Sale, i cui lavori sono terminati lo scorso dicembre, in grande ritardo sulla tabella di marcia. Tra le offerte, anche alcune giunte da fuori provincia, segno di un forte interesse attorno a questa struttura. Già entro il mese di ottobre dovrebbe avvenire l’assegnazione della struttura al miglior offerente.

“L’avviso non costituiva un’offerta contrattuale né una sollecitazione a presentare offerte, ma un procedimento pre-selettivo, finalizzato alla raccolta di manifestazioni di interesse, che non comportano diritti di prelazione o preferenza, né impegni o vincoli per le parti interessate” specifica l’amministrazione.

L’affidamento dell’area prevede lo svolgimento del servizio di attività di campeggio, con accoglienza di camper e messa a disposizione dei servizi di base (docce, servizi igienici, bar, ecc.) a decorrere dal 1° novembre 2016 per sei anni, eventualmente rinnovabili. “Le candidature ammesse saranno esaminate dall’Amministrazione Comunale, considerando, in particolare, la professionalità e l’esperienza acquisite, la dotazione organica e strumentale, la capacità gestionale e organizzativa” si legge in una nota del Comune. “L’Amministrazione, oltre a verificare il possesso dei requisiti generali da parte dei concorrenti  per la loro ammissione alla procedura, si riserva la possibilità di fare ulteriori verifiche in merito alle dichiarazioni rese dai candidati”.

“A seguito dell’istruttoria preliminare – dichiara al riguardo l’assessore al Territorio Andrea Virgilio – sarà avviato un processo di negoziazione con i soggetti selezionati specificando termini, modalità, tempistica e condizioni delle prestazioni richieste per giungere ad una proposta tecnico gestionale che sarà attentamente valutata. Il processo di negoziazione sarà intrapreso anche in presenza di una sola candidatura ritenuta idonea”.

“Con tale iniziativa – aggiunge l’assessore Virgilio –  proseguiamo nel percorso intrapreso per la valorizzazione del Parco del Po, all’interno del quale si trova appunto la struttura ricettiva. Potere disporre, lungo la via del Sale, vicino all’argine maestro, di una struttura accogliente, dotata di servizi nuovi, rappresenta un valore aggiunto per il turismo, in particolare per quello fluviale. E’ questo un altro tassello che si inserisce nel più vasto programma di rilancio del bacino del fiume Po che stiamo affrontando attraverso una condivisione, una vera e propria alleanza con tutti i territori interessati”.

La struttura ricettiva, di 23.743 metri quadrati, ha una capacità base per 59 piazzuole per camper attrezzate con colonnine multifunzione per acqua ed energia elettrica. Chi vincerà la gara potrà implementare le strutture base realizzate dal comune. Lo scorso anno si è lavorato anche: alla viabilità interna all’impianto di illuminazione dei vialetti interni; alla rete delle fognature alla recinzione in rete metallica plastificata; alla messa a dimora di essenze arboree; al parcheggio antistante la palazzina bar-self service, che può ospitare circa 20 auto, di cui 2 stalli riservati ai disabili.

© Riproduzione riservata
Commenti