Commenta

La Fiera di Cremona
cerca alleanze: Bergamo
e Montichiari pronte?

Quali alleanze per la Fiera di Cremona anche in vista delle future sfide? La domanda è d’obbligo viste le aggregazioni in corso, alcuni evidenti scricchiolii nel sistema e la necessità di alzare l’asticella delle proposte: Parma si è alleata con Bologna in vista dell’ente regionale fiere dell’Emilia, Rimini si è fusa con Vicenza, altre sinergie sono già in corso. Ma con chi si può alleare Cremona, dotata di strutture importanti ma con la necessità impellente di “fare sistema”? Durante la fiera del bovino il tema era sul tavolo: si è parlato di Brescia, di Montichiari, di Mantova, di Bergamo, persino – per alcuni versi – di Milano.
“Oggi il sistema fieristico è globalizzato di fatto e le fiere sono strumenti di promozione economica; il futuro è lì, non nelle sagre. È per questo che abbiamo proposto di costituire una società finalizzata all’internazionalizzazione, che accomunasse la Fiera di Cremona, quella di Bergamo e quella di Montichiari. Inizialmente si era mostrata interessata anche Gonzaga, ma non ha per ora dato adesione”. Lo ha spiegato l’assessore all’Agricoltura della Lombardia, Gianni Fava, intervenendo ieri sera alla trasmissione di Telemantova ‘L’ultimo miglio’. “Non c’è alcuna volontà di annessione da parte di Cremona, che è delle tre la più grande in termini di bilancio – ha specificato Fava -. Come Regione Lombardia non pensiamo di perdere Gonzaga, altrimenti non avremmo investito sull’ente Fiera Millenaria”.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti