Commenta

Calcio: nella lista dei 169
testi dei pm anche Antonio
Conte, 'Ringhio' e Bobo Vieri

calcio-d1Ha preso avvio questa mattina davanti al collegio composto dal presidente Maria Stella Leone e dai giudici a latere Francesco Beraglia ed Elisa Mombelli il processo sul calcio scommesse che vede imputati 37 tra calciatori, ex calciatori, professionisti e dirigenti sportivi che lo scorso maggio erano stati rinviati a giudizio dal gup Pierpaolo Beluzzi con l’accusa di associazione per delinquere finalizzata alla frode sportiva.

Tra questi ci sono l’ex capitano atalantino Cristiano Doni, il laziale Stefano Mauri, l’ex bomber della Nazionale Beppe Signori, l’ex calciatore Stefano Bettarini e Marco Paoloni, ex portiere di Cremonese e Benevento che nella partita Cremonese-Paganese del 14 novembre del 2010 avrebbe somministrato ai compagni di squadra un ansiolitico per condizionarne le prestazioni. Nessuno degli imputati era presente.

In un tribunale blindato di forze dell’ordine (all’ingresso corsia preferenziale per gli avvocati e via dei Tribunali chiusa al traffico) erano state preparate appositamente tre aule videocollegate, ma alla fine è stata utilizzata solo l’aula polifunzionale al piano terra di palazzo di giustizia.

A rappresentare l’accusa, non più il procuratore Roberto di Martino, che il 12 dicembre andrà in pensione, ma i due sostituti procuratori Francesco Ignazio Abbadessa e Laura Patelli che hanno intenzione di chiamare 169 testimoni, tra cui l’ex ct della Nazionale Antonio Conte, attuale allenatore del Chelsea, già assolto in udienza preliminare dall’accusa di frode sportiva. Nei suoi confronti, la procura di Cremona ha fatto ricorso in appello a Brescia. L’accusa chiede di sentire Conte, all’epoca dei fatti allenatore del Siena, in merito ai suoi rapporti con Antonio Bellavista, con il suo vice Cristian Stellini e Massimo Mezzaroma, ex presidente del Siena, “in ordine alle partite Siena Ascoli dell’11 dicembre 2010 e quelle disputate nel 2011: Siena-Albinoleffe, Siena-Piacenza, Modena-Siena, Siena – Sassuolo, Siena-Portogruaro, Novara-Siena, Siena-Torino, Ascoli-Siena, Siena-Varese e Albinoleffe-Siena”. Le altre circostanze sono relative “alle modalità di svolgimento delle riunioni tecniche e i rapporti con gli altri tecnici e i dirigenti”, ai suoi “eventuali rapporti con Bettarini” e di Bettarini con Mezzaroma. Si chiede poi che Conte “riferisca in ordine ad alcune chat, estratte dal computer di Coppola, che si riferiscono al 16 e al 17 settembre 2011 e cioè immediatamente prima della partita Siena-Juventus del 18 settembre 2011, circostanza in cui il Siena era in procinto di affrontare in trasferta la Juventus, dove lo stesso Conte e Stellini si erano trasferiti”.

Nella lista dei pm ci sono pure l’ex della Nazionale Gennaro Gattuso (‘Ringhio’), la cui posizione nell’inchiesta era già stata archiviata dal gip Guido Salvini, e l’ex bomber Christian Bobo Vieri, oltre a Cristian Brocchi, ex allenatore del Milan.

19 le parti civili che si erano già costituite davanti al gup ma che però dovranno essere riammesse dal collegio. Oggi non si sono presentati i legali del Novara Calcio, dell’Alessandria Calcio e dell’SKS 365 Group, ma nel contempo altre tre società hanno chiesto di potersi costituire: si tratta dell’Associazione Mantova Calcio, solo nei confronti del giocatore Alessandro Pellicori, il Grosseto Calcio e Intralot, società internazionale di scommesse. L’ammissione delle parti civili avverrà nel corso della prossima udienza.

In quella di oggi, intanto, sono stati sollevati dai legali della difesa vizi relativi alle mancate notifiche ai domicili degli imputati. Per due di loro, l’ex del Bari Antonio Bellavista e l’ex manager Luca Burini, c’è stata una mancata notifica dell’atto di chiusura indagini. Il collegio ha quindi stralciato la posizione dei due imputati e restituito gli atti alla procura. Bellavista e Burini, dunque, tornano indietro e dovranno ripartire dall’udienza preliminare. Per tutti gli altri il processo riprenderà il prossimo 31 gennaio.

I 37 imputati sono:

Antonio Bellavista, Mauro Bressan, Almir Gegic, Ismet Mehmeti, Marco Paoloni, Giuseppe Signori, Alex Pederzoli, Nicola Santoni, Cristiano Doni, Sergio Pellissier, Roberto Goretti, Enrico Sganzerla, Luigi Sartor, Daniele Ragone, Alessandro Pellicori, Paolo Domenico Acerbis, Antonio Benfenati, Alessandro Zamperini, Luca Burini, Stefano Mauri, Kewullai Conteh, Josè Inacio Joelson, Cristian Bertani, Mario Cassano, Marco Turati, Vittorio Gatti, Francesco Bazzani, Salvatore Francesco Spadaro, Cosimo Rinci, Simone Grillo, Salvatore Antonio Intilisano, Wangyi Qiu, Giosafatte Valerio, Laszlo Strasser, Stefano Bettarini, Francesco Ruopolo e Matteo Gritti.

19, invece, le parti civili: L’U.S. Cremonese, l’Associazione italiana calciatori, il Cosenza Calcio, l’Albinoleffe, l’A.S. Cittadella, l’A.S. Livorno calcio, la FC Crotone, l’Hellas Verona FC, la Lega nazionale professionisti di serie B, il Modena FC, la Reggina Calcio, lo Spezia Calcio, l’U.S. Sassuolo, l’Atalanta Bergamasca Calcio, la Figc, la Figc Lega Pro, l’Associazione Mantova Calcio (solo contro Pellicori), il Grosseto Calcio e Intralot.

Sara Pizzorni

calcio-aula-tribunale-preparativi

foto Sessa

calcio-aula-assise

foto Sessa

calcio-avvocati-1

foto Sessa

calcio-beluzzi-tribunale-preparativi

foto Sessa

calcio-d2

calcio-via-tribunali

foto Sessa

calcio-polizia-fuori

foto Sessa

calcio-curatti-strada

foto Sessa

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti