Un commento

Smog, da domani possibili
limitazioni alla circolazione
per gli Euro 3 diesel

Si è riunita oggi la Commissione ambiente, presieduta dal consigliere Andrea Sozzi in quanto assente la presidente Francesca Pontiggia. Illustrato dall’assessore all’Ambiente e alla Mobilità Alessia Manfredini il Protocollo sperimentale della Regione a tutela dell’aria. In premessa l’Assessore ha informato i consiglieri che oggi siamo al 5° giorno di superamento del primo livello (>50 mg/m3) e al 1° giorno di superamento del secondo livello (>70mg/m3). In tali condizioni il Protocollo prevede che se su scala regionale le condizioni meteo sono complessivamente molto favorevoli all’accumulo degli inquinanti, come si sta verificando in questi giorni, si anticipa l’attuazione delle misure temporanee dal giorno successivo (in questo caso da domani, mercoledì 7 dicembre). Queste prevedono, tra l’altro, l’estensione delle limitazioni all’utilizzo dei veicoli Euro 0 benzina e Euro 0, 1 e 2 diesel (come da limitazioni vigenti) alle giornate di sabato, domenica e ai giorni festivi dalle 7.30 alle 19.30, nonché il divieto di circolazione agli autoveicoli diesel Euro 3 non dotati di sistemi di riduzione della massa di particolato allo scarico nelle seguenti fasce orarie: autoveicoli per il trasporto persone dalle ore 9,00 alle 17,00, quelli per il trasporto cose dalle 7,30 alle 9,30; la riduzione di 1 grado centigrado del valore massimo delle temperature dell’aria nelle unità immobiliari e nei locali interni di esercizi commerciali passando da 20°C a 19°C con tolleranza di 2°C. Considerata la condizione meteo che si è venuta a determinare, è già stata firmata l’ordinanza tipo regionale e l’Amministrazione comunale invita i cittadini a rispettare le limitazione della circolazione in modo da ridurre le emissioni inquinanti in atmosfera e migliorare la qualità dell’aria. Nei prossimi giorni sarà rafforzata l’informazione. Complessivamente, dall’inizio anno, i giorni di sforamento sono 38. Negli scorsi anni gli sforamenti sono stati 70 nel 2015, 56 nel 2014 e 68 nel 2013. I dati relativi all’aria e i dettagli di quanto previsto dal Protocollo regionale si possono consultare al seguente link: http://www.l15.regione.lombardia.it/#/protocollo-aria.

L’assessore all’Ambiente e alla Mobilità Alessia Manfredini, affiancata dal dirigente del Settore Lavori Pubblici e Mobilità Urbana Marco Pagliarini, ha poi illustrato ai commissari la bozza della convenzione con i Comuni di Crema, Bonemerse, Gerre de’ Caprioli, Gussola, Malagnino, Sesto ed Uniti, Spinadesco e Vescovato per poter partecipare al Programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro. “Il programma – ha spiegato l’Assessore – prevede il finanziamento di progetti, predisposti da uno o più enti locali, riferiti ad un ambito territoriale con popolazione superiore a 100.000 abitanti. Per questo sono stati coinvolti altri Comuni. In stretta collaborazione con l’assessore all’Area Vasta Andrea Virgilio è stato intrapreso un percorso di condivisione di idee e progetti. L’Assessore ha quindi sottolineato che ben 14 soggetti privati hanno già manifestato l’interesse ad aderire al Programma, gli uffici del Settore Mobilità li hanno già incontrati per costruire insieme il progetto. “Visto l’interesse di molti soggetti sia pubblici che privati per questo bando – ha concluso l’Assessore – nelle prossime settimane si deve procedere speditamente all’approvazione dell’accordo nei vari consigli comunali in modo da riuscire a presentare un progetto territoriale su casa-scuola e casa-lavoro entro il 10 gennaio, data di scadenza del bando.”

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Sorcio Verde

    Che peccato, con il SI al referendum avremmo risolto anche l’inquinamento!