Ultim'ora
Commenta

Canottaggio, ai mondiali U23
altra gioia "cremonese" con
il bronzo di Giacomo Gentili

Dopo l’oro di Valentina Rodini ecco un’altra medaglia azzurra targata Bissolati Cremona ai mondiali U23 di canottaggio. E’ il bronzo di Giacomo Gentili arrivato con il quattro di coppia maschile.  A partire forte è stata la Polonia, che si è piazzata subito al comando con l’Italia a inseguire. A settecento metri però la barca azzurra ha attaccato e si è portata in vantaggio con quaranta colpi. Al passaggio dei 1500 metri la Russia si è fatta sotto fino a riuscire a superare gli azzurri, mentre la Nuova Zelanda ricuperato il gap iniziale si è portata al secondo posto davanti all’Italia, terza. Il finale, combattuto, ha visto gli azzurri reagire per mantenere la terza posizione, cosa che è riuscita, mentre a vincere è stata la Nuova Zelanda davanti alla Russia. Italia medaglia di bronzo a conferma dell’analogo risultato dello scorso anno a Rotterdam. 1. Nuova Zelanda (Jordan Parry, Oliver MacLean, Jack Lopas, Jack O’Leary) 5.41.85, 2. Russia (Andrey Potapkin, Alexander Vyazovkin, Nikolay Pimenov, Pavel Sorin) 5.42.07, 3. Italia (Emanuele Fiume-Fiamme Gialle/Pro Monopoli, Giacomo Gentili-Fiamme Gialle/SC Bissolati, Andrea Panizza-SC Lario, Gergo Cziraki-SC Ravenna) 5.44.00 “Fino ai 1500 metri abbiamo disputato una buona gara – ha commentato Giacomo Gentili – ma siamo mancati negli ultimi 500 metri, che solitamente è la frazione dove facciamo la differenza. Peccato”.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti