Commenta

Vito Romanazzi tra i primi
quattro finalisti
al festival di Castrocaro

Vito Romanazzi si è classificato tra i primi quattro alla sessantesima edizione del festival di Castrocaro, nella serata finale trasmessa da RaiUno sabato sera a cui hanno partecipato 12 concorrenti. Il primo posto è stato appannaggio di Luigi Salvaggio, con “Il silenzio delle stelle”. A Castrocaro ha portato il suo inedito “Marta”, scritto insieme a Matteo Beccucci; solo nel 2015 il debutto col primo singolo, “Incancellabile”. Vito, originario di Rutigliano (Ba) e trasferitosi a Cremona nel 1999 con la famiglia, si era esibito lo scorso luglio nella sua città d’adozione sul palcoscenico di StraDjvari, suscitando l’ammirazione del pubblico.

In giuria, Claudio Cecchetto, il compositore e produttore Fio Zanotti, l’ex cantante dei Matia Bazar Silvia Mezzanotte e il cantante e attore Giò Di Tonno.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti