Commenta

Un'area didattica scout nell'ex
campeggio: la Giunta approva
accordo con il C.N.G.E.I

Valorizzare l’ex campeggio all’interno delle azioni in corso destinate a rilanciare il comparto in prossimità del Po. E’ l’obiettivo della bozza di convenzione, approvata oggi dalla Giunta comunale, che verrà stipulata con il Corpo Nazionale Giovani Esploratori ed Esploratrici Italiani di Cremona (C.N.G.E.I.) per realizzare un’area didattica scout nello spazio del vecchio camping.

C.N.G.E.I. Cremona prevede di trasformare l’area in uno spazio multiruolo la cui finalità principale è quella educativa e tematica per una utenza in età scolastica primaria e secondaria di primo e secondo grado. All’occorrenza l’ex campeggio potrà diventare un’area disponibile allo svolgimento di altre attività come eventi scout di rilevanza cittadina, provinciale, regionale e nazionale. La struttura, inoltre, potrà ospitare una serie di iniziative diversificate quali giochi a tema o eventi all’aperto su richiesta di soggetti o associazioni.

La sezione C.N.G.E.I. di Cremona si propone come gestore, promotore e custode della struttura con un progetto pluriennale che prevede il recupero e la ristrutturazione delle strutture esistenti valorizzandone l’aspetto storico e trasformandole in ambienti idonei alle finalità del progetto, anche attraverso il recupero di una parte della struttura sopraelevata, realizzando così ambienti didattici al sicuro da possibili esondazioni.

“Proseguiamo la collaborazione con realtà private – è la dichiarazione della Vice Sindaco Maura Ruggeri e dell’Assessore al Patrimonio Andrea Virgilio – per valorizzare il comparto in prossimità del fiume, puntando sulle potenzialità di queste aree e anche sul presidio delle stesse. Tutto questo grazie a progetti di qualità come quello presentato dalla C.N.G.E.I., con una proposta aperta alla città e al territorio e attenta ai giovani”.

C.N.G.E.I., nasce nel 1912 e gode dell’Alto Patronato del Presidente della Repubblica. Lo scoutismo è un movimento educativo che ha come finalità quella di contribuire all’educazione dei giovani con un processo educativo di tipo non formale, armonico e guidato dai principi dello scoutismo internazionale. Lo scopo è quello di formare il buon cittadino: un cittadino in grado di compiere scelte autonome e responsabili, impegnato in prima persona per promuovere la solidarietà, i diritti universali, la pace, la tutela dell’ambiente. Il C.N.G.E.I. realizza, attraverso l’opera di volontari, un’azione educativa laica, indipendente da ogni credo religioso e da ideologie politiche, che impegna i giovani al conseguimento ed all’approfondimento delle scelte personali.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti