Commenta

Toscolano Maderno, scende
ancora il valore dell'
ex sanatorio della Provincia

Diminuiscono ancora i valori degli immobili di proprietà della Provincia di Cremona, con l’aggiornamento votato il 19 settembre dal consiglio provinciale presieduto da Davide Viola. In particolare, l’ex sanatorio di Toscolano Maderno subisce una decurtazione da 13milioni e 800mila euro a 8 milioni 800mila, determinata dalla serie di gare andate deserte nel corso degli anni, per la sua alienazione. 8.630 metri quadrati sulle rive del lago, con destinazione in parte residenziale e in parte alberghiera. Mantiene invece lo stesso valore l’altro complesso ex sanitario, quello di Borno, valutato 2 milioni e 294 mila euro, ampia costruzione che versa ormai in un stato di semi distruzione.

Il piano di alienazioni degli immobili provinciali, con aggiornamento dei valori, prevede anche un’ulteriore diminuzione fino a un massimo del 15% del prezzo per altre gare che andassero deserte, oltre che per i reliquati sui quali dovessero emergere servitù passive all’atto della cessione. Del piano delle alienazioni complessivo, fanno infatti parte diversi terreni e, appunto, reliquati stradali, oltre che un certo numero di case cantoniere: a Torre de Picenardi (da 27.700 a 24.900); Calvatone (da 83.835,00 a 75.451,50); Cicognolo (da 122.000,00 a 109.800); San Giovanni in Croce (da 72.000,00 a 64.800,00).

Il valore di reliquati e terreni alienabili ammonta ora a 2milioni e 697mila euro;  quello dei fabbricati a 13 milioni 756mila.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti