Commenta

Referendum Strada
Sud, in un'ora già
raccolte 250 firme

Foto Sessa

Già 250 sottoscrizioni raccolte in una sola ora: questo è il bilancio iniziale della raccolta firme per il referendum sulla Strada Sud, indetta dal comitato di quartiere Giordano-Cadore per chiedere all’amministrazione comunale di non stralciare il progetto della Strada Sud dal Pgt, ma di mantenerlo nello strumento  programmatorio dei prossimi anni, nella speranza che i finanziamenti arrivino o comunque nella ricerca degli stessi.

La via della raccolta firme, dopo che la segreteria cittadina del Pd ha ribadito compatta la propria posizione sullo stralcio, rendendo di fatto vana la proposta di deliberazione presentata dai consiglieri comunali Ceraso e Fasani, diventa quindi l’unica percorribile per indire il referendum, sebbene sia una vera e propria corsa contro il tempo: “Lunedì dovremo far validare le firme all’ufficio elettorale, quindi le presenteremo, assolutamente entro martedì 31 ottobre, che è il termine ultimo” spiega Maria Cristina Arata, presidente del Comitato, che nella mattinata di sabato si è impegnata in prima persona per la raccolta.

Già pronto anche il quesito, che dovrà essere sottoscritto da 300 cittadini ( come previsto dall’art. 23 dello Statuto del Comune di Cremona), e che ricalca quello già presentato dai consiglieri comunali nella delibera: “Sei favorevole al mantenimento del progetto della Strada Sud nella programmazione e pianificazione urbanistica vigente del Comune di Cremona?”. La raccolta firme continuerà in ogni caso fino alle 16.30, come previsto, nei locali di Spazio Comune, per consentire a tutti coloro che vogliano partecipare di dare la propria sottoscrizione.

Laura Bosio

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti