Commenta

Festival "Storie bambine":
bilancio sorprendente. Si
pensa già a prossima edizione

Registrata la partecipazione di quasi 900 bambini grazie al coinvolgimento diretto delle scuole dell’infanzia e primarie, oltre al riscontro positivo avuto negli eventi proposti dalle libreria della città e dagli altri partner, a cui hanno partecipato decine di bambini, famiglie, docenti e cittadini interessati, per un totale di quasi 40 eventi in due settimane

Si è chiusa in bellezza l’edizione “zero” di Storie Bambine, festival dedicato ai più piccoli e alla magia del racconto, con una grande partecipazione di pubblico sia alla mostra “Sotto a chi Tocca” e al laboratorio a cura di Mariella Zeliani, sia allo spettacolo teatrale “Pezzettino”, di e con Elisa Cuppini e Sandra Soncini, andato in scena ieri al Teatro Monteverdi.

Soddisfatti gli organizzatori, che hanno registrato la partecipazione di quasi 900 bambini grazie al coinvolgimento diretto delle scuole dell’infanzia e primarie, oltre al riscontro positivo avuto negli eventi proposti dalle libreria della città e dagli altri partner, a cui hanno partecipato decine di bambini, famiglie, docenti e cittadini interessati, per un totale di quasi 40 eventi in due settimane.

“Questo festival – afferma Alessandro Portesani, presidente della Cooperativa Il Cerchio, organizzatrice della manifestazione – è nato come una scommessa tra appassionati del mondo dell’infanzia, della cultura e della narrazione, resa possibile del coraggio degli sponsor che hanno deciso di sostenerci in questa avventura, e che ringraziamo. La risposta della cittadinanza e delle famiglie, anche provenienti da province limitrofe, è stata davvero sorprendete, e siamo davvero felici di aver contribuito a portare nella nostra città una kermesse dedicata all’infanzia come questa, in grado di confrontarsi con analoghe manifestazioni già presenti in città come Mantova, Reggio Emilia e altre. Vista la grande partecipazione, ci sentiamo di dire che Storie Bambine non finisce qui e che certamente verrà riproposto in futuro. Il lavoro è stato e sarà tanto, ma l’entusiasmo e la passione non ci mancano”.

Il Festival è stato possibile grazie alla collaborazione e al sostegno di tantissime realtà he operano a vario titolo nell’ambito della cultura e dell’educazione come l’Associazione Armida Artaud Teatro, Mariella Zeliani (pedagogista e collaboratrice della Cooperativa Il Cerchio) Matti da Rilegare, Teatrodanza asd aics e Circolo Arcipelago.
Tra le librerie cittadine, il Festival ha trovato la collaborazione di Libreria Paoline, Libreria Spotti, Libreria Feltrinelli, Punto Einaudi Cremona, Libreria del Convegno, Cartolibreria Sogni di Carta e Libreria Timpetill come promotori, oltre agli esercizi commerciali già citati Bar Number One, Km0 Caffetteria e Simposio srls, società impeganta nell’animazione di biblioteche. Festival, Storie Bambine ha ricevuto anche l’apprezzamento e il sostegno di numerosi sponsor.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti