Commenta

Allo Zini vince il Palermo
2-1. Ma per la Cremo è
una sconfitta immeritata

La fotogallery il tabelino e la cronaca del match
foto Sessa

Cremonese-Palermo 1-2

Cremonese (4-3-1-2): Ujkani; Almici, Canini, Claiton, Renzetti; Arini (dal 19’st Cavion), Pesce, Croce (dal 38’st Scappini); Piccolo (dal 39’st Perrulli); Mokulu, Brighenti. All. Tesser
A disp.: Ravaglia, D’Avino, Procopio, Castrovilli, Marconi, Scarsella, Macek, Cinelli, Garcia Tena

 

Palermo (3-5-1-1): Pomini; Struna, Bellusci, Szyminski; Rispoli, Murawski, Jajalo, Chochev, Embalo (dal 35’st Monachello); Coronado (dal 25’st Fiordalino), Nestorovski (dal 48’st Gnahorè). All. Tedino
A disp.: Maniero, Guddo, Accardi, La Gumina, Santoro, Petermann

Arbitro: Eugenio Abbattista della sezione di Molfetta, coadiuvato dagli assistenti Tarcisio Villa di Rimini e Gianluca Sechi di Sassari. Quarto uomo Lorenzo Illuzzi di Molfetta.

Gol: 21’pt Claiton, 23’pt Rispoli, 8’st Chochev
Ammoniti: Almici, Arini, Renzetti
Corner: Cremonese 11, Palermo 2

Non ci sono fasi di studio tra le due squadre, né convenevoli, Cremonese – Palermo parte subito forte. Grande grinta per i grigiorossi che cercano di far valere il proprio gioco.
Al 9’ la prima occasione della gara con un tiro di Coronado terminato a lato di poco. All’11’ trattenuta in area di Szyminski ai danni di Mokulu e proteste della Cremonese, ma si prosegue. Renzetti si procura una punizione sulla sinistra. Vanno tutti a saltare, Piccolo sul pallone, Brighenti prolunga e Claiton porta in vantaggio la Cremonese. Passano due minuti e il Palermo trova il pareggio con Rispoli, servito da Coronado. Al 36’ gran tiro di Mokulu dal limite parato a terra da Pomini. Allo scadere Arini ferma Murawski al limite dell’area e rimedia un giallo. Punizione si Nestorovski che si infrange sulla barriera. Finisce il primo tempo dopo addirittura 4’ di recupero.

Secondo tempo con gli stessi interpreti in campo. La prima occasione è per la Cremo, da calcio d’angolo con Brighenti che di testa non inquadra lo specchio della porta. All’8’ Palermo in vantaggio con Chochev che, lasciato libero in area, trova il diagonale che batte Ujkani. Assist di Embalo. Al 12’ grandi proteste dei grigiorossi per un tocco di mano in area di Struna, ma l’arbitro lascia proseguire. La partita si fa nervosa con il Palermo che perde tempo e Nestorovski che provoca il pubblico della tribuna e viene coperto di fischi. Al 26’ tiro di Jajalo parato a terra da Ujkani. Al 35’ Cavion di testa sfiora il palo su calcio d’angolo. Al 43’ Almici colpisce il palo.
Allo scadere Scappini procura una punizione dal limite. Il finale è un assedio alla porta di Pomini.
Pesce impegna il portiere rosanero con un tiro dalla distanza. Finisce così, tra perdite di tempo e battibecchi, con una sconfitta immeritata.

Cristina Coppola

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti