Cronaca
Commenta2

Scacco ai rapinatori di case nel nord Italia. Sono 6 albanesi Derubarono l'agricoltore Folli

Scacco ad una banda dedita a furti e rapine in abitazione, attiva a Cremona e in molti altri centri di Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna. L’indagine, condotta dal Nucleo investigativo dei carabinieri di Cremona, ha portato al deferimento di sei cittadini albanesi  specializzati nel furto sistematico in abitazioni, tra cui alcuni casi avvenuti nel recente passato in provincia.

L’indagine dei militari è partita nell’ottobre del 2016, quando il gruppo era entrato nell’abitazione di Ernesto Folli, agricoltore, ex presidente del Consorzio Agrario ed ex vicepresidente della Libera Agricoltori Cremonesi. Un furto che era degenerato in rapina: quella notte Folli si trovava nella sua azienda agricola di Zanengo, nel Comune di Grumello Cremonese, con la moglie. Si era accorto della presenza del ladro, aveva cercato di bloccarlo, ma il malvivente era riuscito a divincolarsi. In auto c’era un complice ad aspettarlo. I due si erano dati alla fuga facendo perdere le loro tracce. Si erano portati via l’Audi A6 di Folli e una borsa contenente alcuni documenti.

Nella fuga erano stati intercettati dai carabinieri di Crema in località Cà delle Mosche. Alla vista dei militari, i ladri, a bordo della macchina sottratta al cremonese e tre complici su un’altra Audi rubata, avevano fatto inversione di marcia. Ne era nato un inseguimento a forte velocità che si era concluso a Castelleone dove una delle due auto aveva svoltato a destra in direzione Montodine, facendo una doppia curva a esse a forte velocità, tanto da perdere aderenza e ad andare a sbattere contro il guard rail. Il mezzo era rimasto incastrato e i tre occupanti erano stati costretti a scendere e a fuggire a piedi nei campi limitrofi. Le ricerche, però, avevano dato esito negativo. Il veicolo era stato rubato a San Donato Milanese due giorni prima, ma aveva delle targhe rubate in provincia di Brescia. L’Audi era stata recuperata e sottoposta ai rilievi tecnici da parte del personale del Nucleo operativo. Le ricerche dell’altro mezzo rubato a Grumello erano andate avanti per tutta la notte senza successo.

I dettagli dell’operazione saranno illustrati sabato mattina in conferenza stampa.

Sara Pizzorni

© Riproduzione riservata
Commenti