6 Commenti

Via del Sale, lavori entrati
nel vivo: spire in viale Po
per conteggiare le auto

foto Sessa

fotoservizio Sessa

Sono entrati nel vivo i lavori alla pista ciclabile in via del Sale, partiti appena dopo Pasqua. Il cantiere è ormai completamente allestito e non mancano i disagi per la circolazione, a fronte del fatto che parte della strada è percorribile soltanto a senso unico alternato e un’altra parte è completamente chiusa. La Polizia Locale ha presenziato il cantiere dalla prima mattina, per gestire il flusso veicolare, in quanto il traffico si accumula tra via Giordano, viale Po e la stessa via del Sale. Per fluidificare la marcia di auto e pullman (numerosi quelli che negli ultimi tre giorni erano diretti al teatro Ponchielli con le scolaresche di OperaDomani) sono stati allungati i tempi del verde ai semafori di viale Po, dove sono pure state posizionate altre spire per conteggiare i passaggi. Non ancora attuata, invece, un’altra misura prevista dall’ordinanza, ossia l’inversione del diritto di precedenza tra via Giordano e piazza Cadorna, anche questo funzionale a non creare un accumulo di auto tra porta Po e il viale.

La chiusura parziale al traffico di via del Sale, inizialmente non prevista, si era resa necessaria per garantire dei livelli di sicurezza maggiori durante il cantiere. Il tratto interessato alla chiusura è quello corrispondente alla scarpata verso il piano campagna, dove la sede stradale deve essere ampliata per fare spazio alla ciclabile. A questo scopo sarà necessario realizzare un muro di contenimento e aggiungere terreno.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Sorcio Verde

    Ma quante belle armature, si prevede una ecologissima colata di cemento.
    L’assessora non risponde, quindi rifaccio la domanda: il senso unico in Via del Sale sarà permanente? Ci illumini, noi poveri cittadini sudditi!

    • Italiana

      Sei innamorato di lei vero?

      • Sorcio Verde

        Si,come tutti i cremonesi, infatti si é visto come l’abbiamo votata…

    • Gianluca

      Provo a rispondere io: l’intenzione probabilmente è quella. Modificheranno le precedenze della rotonda di piazza Cadorna in modo da rendere più scorrevole il traffico proveniente da viale Po ed hanno messo le spire per vedere se poi il tutto “regge” (visto che di fatto il numero di transiti è il doppio).

      • Sorcio Verde

        Il problema é che all’incrocio con via Giordano (davanti alla lavanderia) non c’è posto per una pista ciclabile che dovrá essere di 2,5 metri, più il marciapiede,e due corsie di marcia. Stanno facendo i lavori sapendo già che sarà a senso unico. Dai comunisti e i loro eredi c’è da aspettarsi di tutto e questo é l’esempio.

        • Gianluca

          Come in via Persico: un autostrada ciclabile affatto frequentata (passeranno forse 30 ciclisti al giorno – si poteva utilizzare parte del marciapiede lato stadio visto che anch’esso è di fatto inutilizzato). Con il risultato di aver intasato via Gallazzi.