5 Commenti

Tangenziale e via Castelleone
attraenti per il commercio:
nuovi insediamenti

A sinistra il nuovo insediamento Comet e a destra l'area di fianco a Bossoni sulla Paullese

Non solo via Mantova (leggi qui: Così via Mantova sta diventando un unico asse commerciale): anche la direttrice di via Castelleone si appresta a cambiare fisionomia nel segno di nuove destinazione d’uso e commercio. E’ qui, sulla rotonda del CremonaPo, estrema porta urbana prima della tangenziale, che ci sarà il cambiamento più vistoso, con l’insediamento di alcune medie superfici di vendita e di una parte residenziale sui 50mila mq di superficie occupati dai capannoni dismessi della ex fabbrica Armaguerra. L’iter avviato dalla proprietà, un’immobiliare milanese, sembra in una fase di stallo ma la richiesta a cui il Comune peraltro non potrebbe opporsi in virtù del precedente Pgt, resta aperta. Una delle medie superfici sarà destinata all’alimentare, con il trasloco del Lidl dall’attuale sede che si trova a poche centinaia di metri di distanza sulla stessa via. Nei pressi  ha da poco riaperto il distributore di benzina (ora Tamoil) e l’anno prossimo dovrebbe arrivare un autolavaggio. A poca distanza, un’altra apertura imminente annunciata da un maxi cartello, quella di Comet, articoli di elettronica. 

Di fianco all’ex Armaguerra, nel tratto di tangenziale verso il Cambonino, resta ancora in piedi un’altra richiesta di cambio di destinazione d’uso: quella inoltrata al Comune dall’azienda di macchine per l’agricoltura Maschio Gaspardo, che ha manifestato la volontà di andarsene da Cremona per una sede non troppo distante, garantendo il mantenimento dei livelli occupazionali e destinando l’area cremonese ad un intervento edilizio commerciale. La richiesta non era stata vista favorevolmente dall’amministrazione comunale, che aveva trovato insufficienti le garanzie sul mantenimento dei posti di lavoro e ne aveva chieste altre.

A margine del CremonaPo, lungo via Sesto, sono iniziati i lavori preparatori per medie superfici di vendita, mentre più avanti lungo la Paullese sorgerà un’altra piattaforma commerciale dove un tempo c’era la discoteca Nuvolari: è dello scorso gennaio il via libera della giunta comunale alla bozza di convenzione con la ditta Bossoni che concede il permesso di costruire convenzionato per la realizzazione di due edifici ad uso commerciale ed artigianale (concessionaria auto e officina) sulle aree poste in via Castelleone – via Picenengo, con creazione di una nuova rotatoria sulla Paullese, di fronte a via Erno. 

Ma la tangenziale si mostra attrattiva anche nel suo tratto sud, via Eridano – Monviso: destinazione commerciale ha infatti il parcheggio un tempo occupato dalle autocisterne della Tamoil; mentre all’angolo tra la tangenziale e via Trebbia  è stato concesso il via libera ad un ambito di trasformazione che consentirà la realizzazione una media superficie di vendita. A poche centinaia di metri dal nuovo Maury’s, l’ultimo di una serie di interventi del terziario nella periferia sud della città. g.b.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Mario Rossi SV

    Tutte attività artigianali e commerciali che comportano l’uso delle auto, alla faccia di chi ci vuole far andare tutti in bici.

    • Jo lega

      Il punto e’sempre quello siamo governati a livello locale da ignoranti

    • Illuminatus

      Ma davvero! Questa ipocrisia è intollerabile.

  • Jo lega

    E i commercianti del centro ringraziano.arriverà il 2019

  • Gianluca

    Quindi l’impatto della strada sud era altamente negativo, mentre quello di tutti questi nuovi insediamenti commerciali attorno alla città, va bene.