Commenta

Il salvataggio dei due anziani
a Piubega: parla il vigile del
fuoco cremonese

“Mi sono limitato a fare ciò che prevede il protocollo”. A parlare, dopo la notizia del salvataggio dei due anziani finiti fuori strada a Piubega, nel mantovano, è Manuele, cremonese, volontario dei vigili del fuoco del distaccamento di Piadena Drizzona che si è fermato ad aiutare i due coniugi in difficoltà. “Ero diretto ad un cantiere quando ho visto l’incidente”, ha raccontato il giovane, che ha accostato il suo furgone per andare a verificare cosa fosse successo. “Altre persone si trovavano già lì”, ha spiegato il vigile del fuoco. “Ho chiesto se nella macchina ci fosse qualcuno, dopodichè mi sono sincerato che entrambi non fossero in pericolo e che fossero coscienti”. Dopo essere uscita di strada, la Fiat 600 dei due anziani, lui di 85 anni, lei di 76, si era ribaltata finendo in un canale che costeggia la carreggiata. L’85enne, che era alla guida, era riuscito da solo ad uscire dall’abitacolo, mentre la moglie era ancora all’interno della macchina. “C’era già un ragazzo che sorreggeva la testa dell’anziano per tenerla fuori dall’acqua”, ha ricordato Manuele, “mentre io mi sono avvicinato alla donna per cercare di tranquillizzarla in attesa dell’arrivo dei soccorsi”. Quando sul posto sono arrivati i medici del 118, Manuele, seguendo le indicazioni degli operatori, ha aiutato a stabilizzare i due coniugi feriti e a issarli sulla strada. Marito e moglie sono poi stati immediatamente trasportati in ospedale. Per fortuna per loro solo lievi contusioni, a parte, ovviamente, un grande spavento. Il luogo dell’incidente è stato raggiunto anche dai vigili del fuoco di Mantova e dagli agenti della polizia stradale.

Sara Pizzorni

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti