4 Commenti

Maltempo in arrivo, si corre
ai ripari con pulizia del
sottopasso di via Eridano

In vista del maltempo previsto per il week end, il Comune di Cremona e Padania Acque corrono ai ripari, con interventi di pulizia nel sottopasso di via Eridano, che ad ogni precipitazione un po’ violenta finisce per allagarsi, imponendo così la chiusura di quel tratto di tangenziale. “Abbiamo anticipato una manutenzione che comunque facciamo periodicamente, stavolta in accordo con il Comune e Linea Gestioni, in quanto il problema grosso sono le foglie e i detriti, nonché l’erba che viene tagliata e lasciata sul ciglio della strada: quando arriva la bomba d’acqua, tutto questo materiale viene trascinato verso gli scarichi e va ad intasare le bocche di lupo e i tombini, facendo da tappo allo smaltimento dell’acqua” spiega Alessandro Lanfranchi, amministratore delegato di Padania Acque.

Non è tutto: l’obiettivo è quello di “intervenire per convincere anche i privati a fare una manutenzione corretta dei loro scarichi delle acque piovane” spiega ancora l’ad di Padania Acque. Questo per evitare altri intasamenti inutili. Allo stesso modo serve una sensibilizzazione alla cittadinanza sul tenere puliti i luoghi pubblici. “Ad esempio il parco Moreni ruota su via Monviso e quando piove viene trainato verso i tombini tutto quello che viene buttato incautamente: bottiglie, cartacce e via di seguito”.

Le piogge forti dovrebbero iniziare a metà pomeriggio di venerdì e protrarsi per tutta la giornata di sabato e per parte della domenica. A questo proposito la Protezione Civile di Regione Lombardia ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse. Sulla base delle previsioni, sul territorio è prevista allerta arancione in alcune zone (quelle a est di Cremona) e gialla a Ovest.

Il livello di allerta “arancione” è il secondo più grave (dopo il rosso) e rappresenta un livello di allarme particolarmente elevato a cui è opportuno prestare ogni tipo di attenzione.

lb

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • paolo

    Ma toh…. si rincorre pervicacemente l’emergenza… “programmare” no eh?

  • giorgino carnevali

    NOZIONI DI MECCANICA APPLICATA ALL’IDRAULICA.

    Dunque la causa di cotanti ripetibili intasamenti dei tombini drenanti al sottopasso di cui sopra sarebbe da imputare a foglie, detriti, erba lasciata sul ciglio? E che la soluzione sia stata trovata (riporto, poiché sembrerebbero deduzioni che si evincono da nozioni di meccanica applicata all’idraulica!!!), da Padania Acque: “….abbiamo anticipato una manutenzione che comunque facciamo periodicamente”. Sintesi. Se tu compi periodicamente una manutenzione, esageratamente lapalissiano risulta lo scorrere delle acque piovane defluenti senza intralci nei tombini. Questa della manutenzione periodica si che sembrerebbe una “narrazione per bambini!”. Per quindi andrebbe esclusa (da più parti evocata!) la non più adeguata rete fognaria, abbondantemente sottodimensionata nei pressi dei sottopassi da ripensare , da ricalibrare, le pendenze di scorrimento delle acque adeguate alla portata d’acqua, il dimensionamento delle tubazioni? Amici miei, esistono validi esaustivi “compendi” tipo “Linee guida di progettazione e di revisione integrata per le opere idrauliche di difesa del suolo…bla…bla…bla”, soprattutto le leggi di idraulica nella studio della meccanica….”mica” si improvvisano. Ma torniamo agli inizi, va là, alla manutenzione periodica.

    • Blizzard

      Più che fare i fenomeni e spiegare cos’è lapalissiane bisogna capire che certe opere occorrono i soldi

  • Mario Rossi SV

    Mi aspettavo srivessero che il Comune di Cremona e Padania acque erano “intervenuti tempestivamente”…