Un commento

Attacco alla sede
della Lega: solidarietà
dalla politica

Dopo l’attacco alla sede della Lega non sono mancate le reazioni politiche di solidarietà al partito. A partire da Forza Italia: “L’ennesimo gesto vile e codardo di gruppi di antidemocratici che pensano di agire in nome dell’interesse generale»: così Massimiliano Salini, eurodeputato e coordinatore provinciale di Forza Italia, ha commentato la vicenda. “Forza Italia esprime la più piena solidarietà nei confronti dei rappresentanti cremonesi della Lega per questo attacco”.

“Speriamo che vengano al più presto identificati e puniti gli esecutori di questo gesto», ha proseguito Salini. “Ma al di là dell’azione che deve essere portata avanti da chi ha la responsabilità dell’ordine pubblico, ciò che conta è che venga espresso anche un chiaro giudizio politico su atti di questo genere, che purtroppo si ripetono con sempre maggior frequenza: ci sono presunti paladini della democrazia che si comportano nel modo più antidemocratico possibile, e come tali vanno isolati e condannati”.

Parole di sostegno anche da parte del Popolo della Famiglia di Cremona, che ha espresso “la propria solidarietà a Pietro Burgazzi, segretario cittadino, ai dirigenti e agli iscritti della Lega, per l’ennesimo vile attacco alla sede di via Araldi Erizzo a Cremona. 

Quando manca la dialettica, a dare sostanza all’azione politica, prendono spazio le intimidazioni e la violenza. Cremona purtroppo ha già avuto segnali pesanti e risposte labili. Per questo auspichiamo una rapida ed efficace indagine, da parte degli inquirenti e, che la magistratura offra un segnale credibile isolando questi facinorosi”.

Non manca la solidarietà anche da parte dell’opposizione: sull’incresciosa vicenda interviene anche Matteo Piloni, consigliere regionale del Pd. “La lega è certamente un partito avversario e molto lontano dal mio modo di fare Politica” commenta. “Ma sono ancora più lontane le azioni di violenza e gli atti vandalici che hanno colpito la loro sede a Cremona. Atti che vanno condannati con fermezza. La Politica ha bisogno di confronti e non di scontri. Chi sceglie la violenza, non fa politica. A tutti gli iscritti della Lega di Cremona va la solidarietà mia e di tutte le democratiche e i democratici cremonesi”.

Fare nuova la città, gruppo consiliare di maggioranza in Consiglio comunale, “esprime solidarietà alla Lega di Cremona per gli atti di vandalismo che sono stati compiuti presso la sede del partito. Siamo contrari a gesti di questo tipo da qualsiasi parte provengano. Il confronto deve sempre basarsi sulle idee, ponendo il rispetto alla base di qualsiasi azione o dichiarazione.

Siamo altresì fortemente preoccupati per il clima di tensione e di odio, crescente e diffuso, che si sta respirando in questo periodo nel nostro Paese. Non è percorrendo questa strada che si affrontano e risolvono i problemi. Confidiamo nel senso di responsabilità e nell’impegno costruttivo di tutti per affrontare i tanti e complessi problemi della nostra bellissima e amatissima Italia!”.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Mario Rossi SV

    Dal Ministero degli Interni é arrivata la circolare ai Prefetti perché censiscano entro un mese le situazioni di occupazioni abusive. Poi all’atto degli sgomberi che arriveranno presto vedremo se i soliti noti staranno con i centri sociali e con l’illegalitá.