Commenta

Il centrodestra alla prova
delle Provinciali: pronta la
prima lista senza Forza Italia

Quello che è sempre riuscito bene alla sinistra – dividersi – contagia il centrodestra cremonese, che alle prossime elezioni provinciali, il 31 ottobre, schiera una lista unitaria senza Forza Italia, ma con i tre simboli di Lega – Salvini, Fratelli d’Italia e del nuovo raggruppamento degli ‘Amministratori di centrodestra’, che vede riuniti diversi sindaci assessori e consiglieri, tra cui il primo cittadino di Sospiro Paolo Abruzzi. E’ l’esito degli incontri dell’ultima settimana e in particolare di quello di venerdì sera a Sospiro e di sabato mattina sul Cremasco.

Tra gli aderenti, oltre al citato Abruzzi: Mino Jotta e Fabio Bertusi, rispettivamente ex coordinatore provinciale e suo vice di FI; Ferruccio Giovetti, capogruppo FI a Cremona; i cremonesi Marcello Ventura e Stefano Foggetti per Fratelli d’Italia; Fabio Grassani per la Lega, con inoltre i due parlamentari Simone Bossi e Silvana Comaroli.  Già pronta la lista per le provinciali, e anche la richiesta, che verrà inoltrata al presidente della Provincia Viola (per questa carica il rinnovo non è contestuale al Consiglio) di prevedere almeno un secondo seggio sul territorio, oltre a quello nel capoluogo, per consentire la più ampia partecipazione degli amministratori. Ricordiamo che le elezioni per il rinnovo del consiglio provinciale coinvolgono solo gli amministratori, dei comuni, non i cittadini.

Tra gli aderenti a questa formazione che sancisce la rottura con i vertici istituzionali di Forza Italia, il commissario provinciale Massimiliano Salini e Carlo Malvezzi, nomi noti come il sindaco di Offanengo Gianni Rossoni. “Un nuovo progetto politico – spiega Fabio Bertusi –  un nuovo metodo e il riscontro positivo di moltissimi amministratori che vogliono sempre più essere protagonisti del nostro territorio. Giorni intensi di lavoro, approfondimento e condivisone, nelle diverse realtà territoriali della nostra Provincia, hanno creato i migliori presupposti per la costruzione di una forte e competitiva lista in vista delle prossime elezioni del 31 ottobre. Una unità d’intenti con persone preparate, corrette e credibili. Un simbolo chiaro, una scelta di campo netta.
In sintesi, una nuova ed appassionante sfida che ho deciso di sostenere e nella quale credo fortemente.” g.biagi

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti