Commenta

Elezioni provinciali,
il centrosinistra torna
a candidare Gagliardi

In vista delle elezioni per il rinnovo del Consiglio Provinciale di Cremona del 31 ottobre 2018, il gruppo “Insieme per il Territorio” (che nel consiglio uscente esprime 6 consiglieri provinciali su 12) ha deciso di presentare una propria lista, che vedrà come candidati amministratori locali espressione di tutti i territori della  Provincia. Una lista senza simboli di partito, che anzi viene presentata come “progetto civico, nato con le elezioni provinciali di due anni fa a sostegno del Presidente Davide Viola (e che allora aveva ottenuto la maggioranza dei voti)” e che “si ripresenta con la stessa volontà di unire esperienze civiche locali e le amministrazioni di centrosinistra delle città di Cremona e Crema. Più che la rappresentanza politica, però, l’obiettivo principale della lista è quello di dare ascolto al territorio e ai suoi temi prioritari. Una lista aperta e plurale, che nasce per unire i territori e cercare di dare risposte e soluzioni concrete alle tante tematiche che coinvolgono gli enti locali e i cittadini della nostra Provincia. Per questo motivo la sua composizione è rappresentativa della specificità geografica della provincia di Cremona con sindaci e consiglieri comunali che conoscono bene i problemi e le realtà territoriali da cui provengono”.

La città di Cremona è rappresentata da Giovanni Gagliardi, consigliere comunale del Pd, per lungo tempo segretario e direttore generale dell’amministrazione provinciale, già candidato due anni fa e poi non risultato eletto determinando un ‘caso’ nel Pd. Un mistero mai chiarito pubblicamente, su chi fu a tradire gli accordi presi. Le elezioni del consiglio provinciale sono di secondo livello e come tali gli unici a votare sono sindaci, assessori e consiglieri, non i cittadini.

Dodici gli amministratori locali della lista “Insieme per il Territorio” anche con la rappresentanza di genere (cinque candidature femminili):

1) Azzali Rosolino – Sindaco di Corte de Frati 2) Barbaglio Roberto – Sindaco di Pianengo 3) Bergamaschi Angelo – Sindaco di Cicognolo 4) Bonaldi Stefania – Sindaco di Crema 5) Carniti Maria Chiara – Consigliere comunale di Castelleone 6) Cesana Maura – Assessore e consigliere comunale di Agnadello 7) Gagliardi Giovanni – Consigliere comunale di Cremona 8) Genzini Silvia – Sindaco di Pieve San Giacomo 9) Severgnini Alex – Sindaco di Capergnanica 10) Susta Virginia – Sindaco di Pessina Cremonese 11) Tascarella Calogero – Consigliere comunale di Casalmaggiore 12) Vairani Diego – Sindaco di Soresina Insieme.

Scadenza per la presentazione di simboli e liste è l’11 ottobre. Finora ha reso noto il simbolo il  simbolo il raggruppamento formato da Lega Nord, Fratelli d’Italia e ‘Amministratori del centrodestra’ in netto contrasto questi ultimi con Forza Italia.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti