Commenta

Donazione degli organi
protagonista alla Half
Marathon di Cremona

In occasione della Half Marathon di Cremona, erano presenti in piazza del Comune di Cremona, con un info point per la donazione organi, gli operatori dell’Asst di Cremona e Ats della Val Padana, insieme ai volontari di Aido. Una collaborazione significativa quella con gli organizzatori della Half Marathon di Cremona, che  ha permesso di sottolineare l’importanza dell’attività sportiva quale percorso di recupero e benessere per molti trapiantati e un mezzo per testimoniare l’efficacia del trapianto. Non solo. Ogni atleta è stato testimonial del progetto nazionale “Diamo il meglio di noi”, portando sul petto il simbolo della campagna per la sensibilizzazione alla donazione degli organi.

Tra i partecipanti alla competizione anche diversi dipendenti dell’Asst di Cremona: per la staffetta, Alberto Bonvecchio (Coordinatore Donazione Organi e Tessuti Asst di Cremona) e Alberto Garini (Cardiologo, Ospedale di Cremona); per la corsa, Giuliana Alquati (Psicologa del Centro Psico Sociale di Casalmaggiore) e Laura Denti (Psicologa del Servizio di Neuropsichiatria Infantile di Casalmaggiore) e tanti altri ancora.

“Siamo convinti che lo sport possa essere al contempo sinonimo di salute, benessere, generosità e informazione – afferma Camillo Rossi (Direttore Generale Asst di Cremona).  “Pensiamo che, sotto il profilo simbolico, la corsa e il passaggio del testimone nella staffetta possano rappresentare al meglio il gesto vitale della donazione. Un sentito ringraziamento va quindi agli organizzatori dell’evento per la preziosa collaborazione a diffondere questo messaggio.”

“La partecipazione di Ats all’info-point interattivo ed interistituzionale insieme ad Asst di Cremona, Aido e Comune di Cremona – dichiara il Direttore Generale dell’Ats della Val Padana, Salvatore Mannino – rappresenta un’occasione per dare corpo alle finalità del protocollo sottoscritto nel mese di maggio di quest’anno. Tale protocollo – condiviso sul territorio dell’ATS con le tre Asst, gli Ordini dei Medici, l’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia, Aido, Avis, Admo Regionale Lombardia, Abeo di Mantova e Csv Lombardia Sud – consolida il patto di collaborazione tra Associazioni, Enti e Istituzioni su finalità generali ed ambiti di intervento, con l’impegno a diventare partner attivi in un processo di rete e realizzare progettualità in grado di avvicinare i giovani al valore della donazione ponendo l’accento sui temi di solidarietà e salute, volontariato e cittadinanza attiva. In tal senso, il coinvolgimento della comunità rappresenta un atto di responsabilità sociale, civica ed umanitaria”.

“Portare questo tema – conclude Mannino – all’interno di un grande evento, quale la Cremona Half Marathon, è un’ulteriore opportunità per sensibilizzare le persone sull’importanza della donazione, che per alcuni rappresenta l’unica speranza di vita e per altri la soluzione per una qualità di vita migliore.”

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti