Un commento

Quasi pronta l'area
sgambamento cani
nel parco Montalcini

E’ stato rimosso il materiale edile per anni accatastato in via monsignor Assi, nella lottizzazione dell’ex Consorzio Agrario. Sabbia, detriti, materiale vario, che erano rimasti abbandonati di fianco agli ex magazzini del consorzio, unica parte recuperata degli immobili originari di inizi Novecento, ad uso palestra – centro civico, anche se non ancora ultimati. Una serie di fallimenti delle ditte coinvolte nei lavori ha causato il lungo periodo di abbandono. Ora il quadrilatero, sgomberato dalla stessa ditta che sta ripulendo anche la vicina via Calipari,  è pronto per ospitare l’area di sgambamento cani che attualmente sorge di fianco, motivo di frequenti battibecchi  per via delle diverse opinioni tra possessori di cani, riuniti nel gruppo “Amici a 4 zampe” e residenti.

Lo slittamento di qualche metro dell’area cani consentirà di isolare la zona frequentata dagli animali dal resto del parco. Sarà recintata e protetta anche da una siepe antirumore, come ha sottolineato la presidente del quartiere 5, Silvia Belicchi. Ma soprattutto non si potrà accedere dopo le 22, come da accordi con gli Amici a 4 zampe, per rispetto di coloro che abitano in zona e che non vogliono essere disturbati da eventuali schiamazzi e liti canine.

Tra i paletti imposti ai proprietari dei cani, anche l’obbligo di non lasciare scorrazzare nel parco gli animali che, come ha spiegato Giuseppe Taino, consigliere del comitato di quartiere, deve essere adibito al passeggio delle persone.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Cogrossi Diego

    Come amico a 4 zampe , sono a segnalare che il problema all’interno dell’area è stato messo sotto controllo solo nelle ore di presenza dei sostenitori del gruppo . Nelle altre ore di non controllo il parchetto è soggetto a bivacchi e altri momenti ricreativi …… più volte segnalato l utilizzo da parte di “fumatori” come area relax. Bisognerebbe avere una più collaborazione con i vigili urbani . Da segnalare pure area sesso e bivacco/dormitorio nell’altro lato del parco . Purtroppo il momento di confronto con il comitato e quelle due /tre persone che si lamentavano non.c’è più stato .speranzosi che il confronto continui in modo costruttivo il gruppo 4 zampe è sempre disposto a parlare e chiarire le problematiche riscontrate. Saluti