Commenta

Allagamenti, colpita la zona
a ovest del capoluogo:
aperto lo scolmatore Riglio

Sesto Cremonese è uno dei comuni che in queste ore sta soffrendo maggiormente i danni del maltempo. I cittadini si stanno dando da fare individualmente per rimuovere l’acqua delle strade di fronte alle proprie abitazioni, strade che questa mattina apparivano come nel video che ci ha inviato un lettore. La strada provinciale 56 che collega il paese con la statale Paullese è a rischio chiusura, e ulteriori problemi si attendono nelle prossime ore, nel caso si verificasse il temuto ‘effetto domino’: ossia l’arrivo di grandi masse d’acqua conseguenti all’apertura delle paratie dei laghi da cui derivano i canali di irrigazione.

Come spiega Alessandro Bettoni, presidente del Consorzio Dunas che raggruppa i Dugali, il Naviglio e l’Adda – Serio, 80 millimetri di acqua hanno provocato allagamenti in tutta la provincia, e “in particolare tra le zone più colpite c’è sicuramente Sesto e tutta la zona occidentale della provincia: Grumello, Annicco, Castelverde, Pozzaglio”. A Spinadesco è stato utilizzato lo scolmatore Riglio, per la prima volta da quando è stata costruita l’opera. I tecnici hanno aperto prontamente anche le paratìe sul Morbasco allo scopo di far defluire l’acqua verso il canale navigabile per evitare che entrasse nel capoluogo. Nelle prossime ore – dicono dal consorzio –  dovrebbe rientrare tutto nella normalità. Anche la situazione idraulica dei laghi al momento è sotto controllo.

Allagato anche, come avvenuto qualche mese fa, il sottopasso di via Sesto in direzione Casanova: i campi non riescono più ad assorbire l’acqua, che non trova altro sfogo se non inondare le infrastrutture. giuliana biagi – silvia galli

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti