Commenta

Delitto Bailo, il medico
legale conferma la causa
della morte: è stata sgozzata

Nuovi sviluppi nelle indagini sulla morte di Manuela Bailo, la giovane donna sgozzata nella notte tra il 28 e il 29 luglio in una villetta di Ospitaletto e poi seppellita in un terreno nei pressi di Azzanello. Ora infatti, la Procura di Brescia ha chiesto alla Apple di poter accedere al telefono di Fabrizio Pasini, l’uomo che tuttora si trova in carcere accusato dell’omicidio, per visionare i messaggi da lui cancellati.

Intanto dalla relazione definitiva del professor Andrea Verzeletti direttore dell’Istituto di Medicina Legale di Brescia, depositata in questi giorni, emerge la conferma sulla causa della morte, ossia il dissanguamento in seguito al taglio della carotide. Il decesso è avvenuto per uno shock emorragico alle prime ore di domenica mattina.

Sempre dalla relazione, emerge che la donna non era stata drogata prima di essere uccisa, né aveva assunto alcol o psicofarmaci. Sono invece confermate ferite ala testa compatibili con una caduta dalle scale.

lb

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti