Un commento

Tramonta l'ipotesi Decathlon
a Gadesco, prende quota
area a fianco del CremonaPo

Colpo di scena nell’annosa vicenda dell’approdo di Decathlon sul cremonese. Il gruppo francese, che vanta una presenza capillare nelle province limitrofe, si sta orientando  verso l’insediamento a Cremona anzichè a Gadesco, quindi non più a fianco del centro commerciale CremonaDue ma presso il CremonaPo, sul versante di via Sesto. Trova quindi una spiegazione il rallentamento dell’iter che era stato avviato presso il comune limitrofo e che aveva trovato un punto fermo nell’esito positivo della conferenza di servizi in Regione. Questo avveniva a gennaio 2018 e sembrava il preludio ad un avvio lavori entro breve. Ma le autorizzazioni edilizie al Comune di Gadesco non sono mai state richieste. Tra le opere compensative richieste dai vari enti (comuni e provincia) c’era anche la realizzazione di una rotonda di accesso lungo via Mantova, poco prima dell’Iper venendo da Cremona. Sarebbe proprio la complessità di quest’opera ad avere indotto il gruppo francese a ripensare l’insediamento e a preferire una scelta meno onerosa che non comporta opere viabilistiche come quella di via Sesto. Qui, sui terreni già urbanizzati sul retro di Maison du Monde, dovrebbe trovare spazio il negozio di articoli sportivi, una media distribuzione (2500 mq) che non necessita di ulteriori passaggi autorizzativi. D’altra parte sull’area di proprietà Eurocommercial Properties Italia, già da mesi sono state avviate le operazioni di preparazione terreno per almeno altre tre medie distribuzioni, in seguito al permesso di costruire rilasciato ad aprile 2017, conseguente ad una variante che era andata a a modificare l’originaria destinazione d’uso: da residenziale e direzionale a terziario.

Nessuna decisione ufficiale è stata comunicata da Decathlon al comune di Gadesco riguardo il cambio di orientamento. g.b.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Massimo Gaiardi

    Come uccidere il centro complimenti al comune