13 Commenti

Alessandro Fiori è stato
ucciso: il responso
dell'autopsia

Alessandro Fiori è stato ucciso. Questa la conclusione a cui sembrano essere giunti gli investigatori di Istanbul nei giorni scorsi. La vicenda del manager di Soncino, ritrovato morto al porto della capitale turca poco meno di un anno fa, è tornata all’attenzione delle autorità dopo che nei giorni scorsi è stata depositata in Procura l’Autopsia, secondo cui il 33enne sarebbe stato ucciso.

La traduzione di quanto rilevato dai medici legali verrà poi consegnata alla magistratura italiana, ma nel frattempo anche gli investigatori turchi si stanno muovendo. Secondo il referto, sul cranio ci sarebbe una larga ferita, dovuta probabilmente a un colpo inferto con una spranga di ferro. Ma c’è anche un foro all’altezza dell’inguine.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Gianluca

    Come nel caso Faliva, anche stavolta non avremo mai alcuna verità. Dopo un anno si sono svegliati dichiarando che è omicidio. NEl frattempo l’autore o gli autori…….saluti e baci.

    • Roberto

      Concordo al 100% ma purtroppo in Italia se non sei nessuno puoi morire e nessuno sa più nulla se non è la famiglia a chiedere giustizia o perché è come è successo.

  • Mattia

    E come mai non vedo lo striscione per Alessandro appeso fuori dal comune come per regeni?

    • Perchè era un tizio in vacanza, e la Turchia non sta nascondendo nulla. Non è un omicidio politico. Hello!

      • Telafó Giovanni

        È bello vedere che c’è ancora qualcuno con un briciolo di cervello in questi lidi. Grazie di cuore.

        • Andrea

          Non mi sembri il tipo più adatto per giudicare chi ha cervello. Sei uno di quelli che lancia giudizi a caso e pure sgarbatamente, cosa che non fa chi ha cervello.

          • Telafó Giovanni

            È bello vedere che ogni mio commento riceve sempre una sua replica. Le assicuro che non merito tanto. Ora la blocco, almeno non dovrò sorbirmi continuamente le sue prediche. Au revoir!

          • Andrea

            Sei un bravo bambino anche se fai troppi capricci

      • Mattia

        O forse perché non è un tuo compagno?

        • Non so a quale tipo di compagni tu ti riferisca, comunque nè io nè le persone che conosco abbiamo il potere di decidere quali stiscione appendere in piazza del comune. E non mi vergogno certo di un’opinione espressa educatamente. Vorrei solo dirti che, seppure tutte le vite umane abbiano lo stesso peso, ogni anno decine di italiani perdono la vita viaggiando nel mondo: mettere striscioni ai balconi dei palazzi comunali non è la regola fissa… nel caso di Regeni è stato fatto sia per una evidente mancanza di collaborazione da parte degli organi dello stato egiziano, sia per le implicazioni politiche dell’attività che Regeni stava svolgendo in Egitto, paese non proprio democratico nei fatti…

          • Mattia

            Quindi togliamo quello striscione per regeni….

          • Andrea

            Apprezzo il fatto che tu sia rimasta educata! Brava

      • Mattia

        Vergognati