2 Commenti

Da Cremona al Kenya per
salvare il rinoceronte bianco:
nuova impresa di Cesare Galli

Partirà in primavera la missione in Kenya guidata dallo scienziato Cesare Galli per salvare il rinoceronte bianco del nord. Dopo la morte in cattività di Sudan dell’ultimo maschio sopravvissuto, ora restano in vita solamente due femmine. Lo scienziato farà l’estremo tentativo per evitare la definitiva scomparsa del rinoceronte bianco settentrionale attraverso la fecondazione in vitro.

Una volta in Africa, Galli preleverà gli ovociti dalle ultime due femmine sopravvissute, quindi tornerà a Cremona per effettuare la fecondazine nei laboratori di Avantea. Successivamente l’embrione verrà congelato e successivamente seguirà la fase di trapianto sulle femmine del rinoceronte bianco, che risulta ormai estinto a causa del bracconaggio. Il lavoro che si sta facendo – come ha spiegato Galli – è possibile grazie ad una recente donazione di Merck alla fondazione Avantea.

Cesare Galli intanto, dopo aver acquistato due settimane fa i terreni attorno ad Avantea, ha fatto richiesta in Comune per poter cambiare la destinazione d’uso dei terreni, in modo che da agricoli possano diventare dedicati ad attività produttiva di servizi. Li – ha spiegato lo scienziato – si vogliono realizzare soprattutto stalle. Tre le fasi di lavoro: si parte con la costruzione di una stalla per equini e bovini, quindi nella seconda fase, entro tre anni, è prevista la costruzione di uno stabulario per suini a scopi biomedici; infine la terza fase prevede, entro 5 anni, la costruzione di nuovi laboratori che andranno a sostituire gli attuali.

Silvia Galli

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Elio

    Speriamo in bene e che i bracconieri vengano bloccati,come del resto la richiesta di corna di rinoceronte da parte di orientali impotenti ed ignoranti smetta

  • maria

    Grande Cesare Galli orgoglio della nostra città…..( anche se poco valutato dai nostri burocrati)