3 Commenti

La comunità islamica premia
i bimbi della Vailati. 'Meritano
di essere eroi in Italia'

Anche la comunità islamica di Crema ha voluto premiare i bambini della media Vailati sequestrati dall’autista senegalese Ousseynou Sy. Alla cerimonia ha partecipato anche il presidente delle comunità islamiche d’Italia. L’imam Yussef, il responsabile locale, ha definito i ragazzi “eroi”: “meritano di essere eroi in Italia”. “Chi salva una persona”, ha detto, “salva l’umanità intera, siamo fieri di loro. Non hanno lasciato sola nemmeno una persona e non hanno permesso che la follia di uno solo distruggesse delle vite”. “Questo”, ha aggiunto ancora l’imam, “è un giorno importante, di festa. Dobbiamo proteggere questo Paese da qualsiasi pericolo. Non aspettiamo il foglio che ci dice che siamo italiani, lo siamo già”. Durante la cerimonia alla quale sono stati invitati anche i ragazzi italiani, è intervenuto anche Lafram, presidente delle comunità islamiche d’Italia, che ha parlato anche della strage in Nuova Zelanda. “Diversi parroci in Italia, cittadini, sindaci, hanno fatto visita alle comunità musulmane. Questo per noi testimonia umanità, al di là della fede di ciascuno. Questa è stata una catastrofe non realizzata, abbiamo capito che è il momento di stare così. Oggi chi ci attacca ci vuole vedere nemici, divisi. Come unione comunità islamiche d’Italia ho sentito il dovere di essere presente e di premiare questi ragazzi. Non sono stranieri, ma figli legittimi di questo Paese, nuovi cittadini che si sentono parte dell’ Italia”.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Elio

    Una reale apertura alla civiltà o solo chiacchere? Non saprei, ma da ottimista spero in bene

  • Andrea SINDACO

    Mio nonno che ha fatto la guerra è un eroe.

  • Jo Pesce

    Se non ci fosse stata questa immigrazione incontrollata ,avremmo bisogno di queste persone?