8 Commenti

Ubriachi al bar, identificati
e denunciati i responsabili
di Casalmorano e S. Bassano

I carabinieri hanno rintracciato ed identificato il ragazzo che nella giornata del 31 marzo, in evidente stato di ubriachezza, aveva danneggiato le macchinette del videopoker e gli arredi del bar ‘Geko’ di San Bassano, colpendo anche con una sedia il titolare di 36 anni di nazionalità cinese che ja riportato lesioni guaribili in 5 giorni. Si tratta di B.S., nato in Romania nel 1994 e residente in paese, che si era allontanato dopo il fatto. Il 25enne è stato quindi denunciato per danneggiamento aggravato. Dagli accertamenti fatti dai Militari è emerso che la motivazione dell’episodio era da ricondurre allo stato di alterazione psicofisico per l’abuso di bevande alcoliche e per la perdita della somma di denaro di 1.200 euro alle macchinette videopoker, per cui lo stesso riteneva che le macchinette poi danneggiate non funzionassero correttamente.

Nello stesso giorno, un episodio simile si era consumato anche al bar ‘Gipsy’ di Casalmorano. In quel caso, M.N., nato in Albania nel 1987 e residente a Formigara, era stato sorpreso dai Carabinieri, intervenuti sul posto su segnalazione del titolare del locale, in stato di agitazione dovuto all’abuso di bevande alcoliche. Alla richiesta da parte dei Militari di fornire un documento di riconoscimento, lo stesso si era rifiutato e li aveva aggrediti verbalmente pronunciando nei loro confronti frasi offensive e minacciose. Dopo alcuni minuti, però, gli Uomini dell’Arma, erano riusciti a riportarlo alla calma e ad identificarlo compiutamente. Per il 32enne è quindi scattata la denuncia per minaccia ed oltraggio a Pubblico Ufficiale e per il rifiuto di fornire le proprie generalità.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Elio

    Un caso che i protagonisti di fatti simili siano quasi sempre stranieri? E si considere che per adesso in Italia ci sono piu italiani che stranieri…

  • Mario Rossi SV

    Un albanese e un romeno, che caso.

    • Roberto

      Non si vede più in circolazione alcestre, mi faceva tenetezza come difendeva a spada tratta i delinquenti stranieri

      • maria

        dovrebbe rimangiarsi tutto

  • Mirko

    A casa

  • Giustino Fontana

    Il futuro…

  • Teo

    B.S., nato in Romania e M.N., nato in Albania “E TAGG TRATTAT!”

  • anna

    penso invece che bisognerebbe togliere tutte le slot dai luoghi pubblici obbligatoriamente e ripristinare la saggia buona legge che proibiva il gioco d’azzardo. l’etnia delle persone non c’entra, siamo tutti esseri umani con le stesse debolezze. che poi i giornali evidenzino solo casi di delinquenza perpetrata da “stranieri” la dice lunga su come l’informazione in italia sia “limitata” e di parte, come se il fatto di appartenere all’Europa e quindi “GLOBALIZZATI” fosse una colpa. non si risolvono i problemi con frasi “tornatevene a casa vostra” per non citarne di peggio. a volte si rischia davvero di diventare peggio dei delinquenti