21 Commenti

Cremona città di ladri di bici
e ciclomotori: furti in deciso
aumento, cittadini furiosi

Sono in netto aumento, sia a Cremona che in provincia, i furti di ciclomotori e di biciclette. A parlare sono i dati diffusi dalla Questura proprio in occasione della recente celebrazione per il  167esimo anniversario della polizia di Stato. Secondo le statistiche, nel periodo compreso tra il primo aprile 2018 e il 31 marzo 2019 a Cremona i furti di ciclomotori sono aumentati del 40% rispetto all’anno precedente, mentre in provincia del 26,9% (da 19 a 26). Numerosissimi anche i furti di biciclette che quotidianamente vengono commessi in città e sul territorio. Sui social network si sprecano le segnalazioni delle vittime. Martedì scorso una cremonese appena uscita dal lavoro ha trovato l’amara sorpresa in via Milano. E’ la terza volta che la donna vede sparire la sua bici che usa quotidianamente per andare a lavorare. Tra l’altro il mezzo, munito di seggiolini, era stato acquistato da poco. Terzo furto anche per un’altra cremonese alla quale qualcuno ha rubato la bici nel cortile di casa. Segnalazioni di questo genere si moltiplicano di giorno in giorno, scatenando la rabbia dei cittadini che fanno appello all’amministrazione affinché trovi una soluzione per questa escalation di furti.

Sara Pizzorni

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Elio

    A me una bici edun motorino e a mia moglie 2 biciclette hanno rubato in 2 anni . Il fatto è che i ladri di biciclette e ciclomotori,anche se trovati,non hanno nessuna pena se non un inutile denuncia.

    • Giamburrasca19

      Se li prendono anche sul fatto tempo 3ore e sono gia’ pronti a prendere servizio.

      • Carlob

        Poverini è lo stato di necessità,poi vendono le biciclette per dar da mangiare ai bambini

        • maria

          la battuta sarà simpatica …ma chi viene derubato non gli rimane altro che rabbia e amaro in bocca

  • Susi

    Volete trovare le vostre biciclette andate alla casa dell’accoglienza.se vi fanno entrare

    • Elio

      Non dirlo che ti danno dalla razzista

    • Telafó Giovanni

      Razzista

      • Telafó Giovanni

        Non è un post ironico.

        • Illuminatus

          No di certo. E’ un post disinteressato, informato dei fatti, al di sopra dei dogmi, e soprattuto – educato. Complimenti.

      • Mirko

        Non so se sei più di sinistra te o alceste

        • Elio

          Sinistra non è la parola esatta, Castro e l’ex unione sovietica difendevano bene i loro confini e la corea sel nord da altrettanto,I rasta e fela kuti da panafricani voleasno il ritorno di tutti i i neri in africa,non gli arabi, e che l africa fosse governara dagli africani. Piu che di sinistra direi con idee confuse o molto fantasiosi come certi giudici..

      • Susi

        Telefai o teledai

    • Elio

      Vede che avevo ragione… Doveva dire che dei banchieri rubano le biciclette,le usano qualche giorno e poi le regalano alla caritas per far incolpare da alcuni malpensanti i poveri profughi che scappano da guerre,persecuzioni religiose,pestilenza,carestie e cavallette che distruggono i loro raccolti

    • Roberto

      Ho letto dopo il tuo post, ma é la prima cosa che ho pensato e ho scritto anche io, ma perché li vedo, faccio 4 volte al giorno via picenengo e vedo le risorse con le bici, alcuni con bici da donna, o da bambini.

  • Gianluca

    Personalmente siamo a quota 5 (4 volte a me 1 a mia moglie). Sempre chiuse con lucchetti ed anche all’interno di garage o cortili. Mai più ritrovate neanche per caso.

  • Illuminatus

    Se è vero che le nuove strade portano più auto (si vedano i detrattori della Strada Sud) allora le nuove ciclabili portano più biciclette. Poi se uno non se la può permettere…

  • Mario Rossi SV

    Più furti…#sipuò

  • pionni

    Anche io ho subito dei furti di biciclette, una di mia figlia, regalata dai nonni per il suo compleanno, e DUE volte quella di mio figlio dove in viale Po sono riuscito a beccare il “presunto acquirente ” che ho beccato , ma casualmente e mi rispose che l’aveva comprata in stazione per 10 euro, la risposta è stata questa, ma alla fine avrei potuto denunciarlo per ricettazione. Poi a distanza di un mese sono tornati a rubargliela di notte. Sono cose che poi alla fine ti lasciano l’amaro in bocca, non per il costo in se ma del fatto che ti hanno privato di una cosa essenziale nella nostra città, la bicicletta…

    • Elio

      Anche per il costo e il valore affettivo. A me ne hanno rubara una da piu di 250 euro che era nuova come quella di mia moglie,il motorino era un burgman suzuki ed era costato parecchio mentre la prima bici che mi hanno rubato,sul viale trento e trieste,era una Bianchi,stupenda, di mio nonno,penso fosse degli anni 50,nera con i freni a bacchetta che tenevo come un gioiello,a pensare che brutta fine a fatto mi viene mal di pancia,mi spiace veramente tantissimo sia per l oggetto ma ancor piu per il valore affettivo

  • Roberto

    Le trovate tutte a picenengo oppure in via sant Antonio del fuoco

  • MENCIA

    sono arrivato a quota 13 biciclette rubate , oltre al valore la bicicletta ha un valore affettivo ,