Commenta

FierAgrumello, seconda
giornata: premiati Galletti
Folli e Prandini (Coldiretti)

Dopo la giornata di apertura di ieri, grande folla e pubblico da tutto esaurito domenica 28 aprile per la 44esima Fiera Regionale Agricola di Primavera di Grumello Cremonese. Migliaia di visitatori hanno varcato i cancelli della rassegna espositiva e partecipato agli appuntamenti collaterali. SI è cominciato a Cascina Castello con  la presentazione ufficiale e la cerimonia inaugurale, tenuta a battesimo dalla madrina 2019, Gloria Pezzaioli ma anche da molte autorità civili e militari e rappresentanti del mondo dell’associazionismo, accolte dal presidente del Comitato FierAgrumello, Luigi Tantardini, e dal sindaco, Fabio Scio. Al tavolo dei relatori anche il presidente della Provincia di Cremona Davide Viola e l’europarlamentare Massimiliano Salini. In sala un ricco parterre di autorità con il senatore Simone Bossi e l’onorevole Silvana Comaroli, il maresciallo Leonardo Ferri, comandante della stazione dei Carabinieri di Pizzighettone e numerosi sindaci del territorio: Pier Luigi Tadi di Cappella Cantone, Renato Gerevini di Crotta, Cesira Bassanetti di San Bassano, Maurizio Fornasari di Annicco, Alberto Sisti di Castelvisconti, Gianni Rossoni sindaco di Offanengo, il vice sindaco di Soncino Fabio Fabemoli, l’assessore di Paderno Ponchielli, Simona Ravasi e il candidato sindaco del comune di Cremona, Carlo Malvezzi.

Dopo il saluto di Tantardini che ha puntato l’attenzione sulla molteplicità di interessi che FierAgrumello catalizza, la parola è passata al sindaco  Scio – alla sua ultima FierAgrumello dato che non si ripresenterà alle imminenti elezioni amministrative – che ha sottolineato quanto in ‘un mondo virtuale la Fiera sia invece reale e quanto meriti di essere riproposta pur tra mille difficoltà per non perdere le tradizioni ed un’occasione importante per il comparto agricolo e zootecnico’. Tantardini e Scio hanno ringraziato i molti volontari che lavorano per FierAgrumello. Il presidente della provincia, Davide Viola, ha parlato di ‘fiera storica che ha saputo interpretare ed intercettare un mondo che cambia’, ed evidenziato l’importante progetto dell’Università Cattolica su Cremona: ‘Un macigno nello stagno dell’economia agroalimentare cremonese’. Massimiliano Salini ha invece portato all’attenzione della platea il dibattito sull’agricoltura a livello europeo: ‘L’Europa destina enormi risorse all’agricoltura senza però individuare su quale modello di agricoltura investire’. Libero Mazzaroppi, sindaco di Aquino (Frosinone) con cui Grumello è gemellato assieme a Crotta e a San Bassano, ha ricordato gli sfollati della sua comunità che 75 anni fa, fuggendo dalla guerra, si sono rifugiati e sono stati accolti nelle tre comunità cremonesi.

Al termine della presentazione, la consegna del 40° Premio Agrumello 2019 (opera scultorea in bronzo dell’artista Fidia Toffetti). Il Premio, coordinato dal presidente di giuria Albino Gorini, è stato consegnato dalle autorità a tre assegnatari: Antico Acetificio Galletti, a San Daniele Po dal 1871; Ernesto Folli, agricoltore grumellese; Ettore Prandini, presidente nazionale Coldiretti. Quest’anno il Premio Speciale dell’Amministrazione comunale, a suggello del gemellaggio, è stato consegnato in una cerimonia che si è svolta nel tardo pomeriggio di ieri dal sindaco Fabio Scio a Tommaso Miele, illustre aquinate, presidente della Sezione Giurisdizionale della Corte dei conti Abruzzo, con un curriculum di incarichi di grande responsabilità (consulente del Governo), autore di innumerevoli pubblicazioni e collaboratore di mass media, tra cui il Sole 24Ore.

Al termine della cerimonia inaugurale il corteo lungo le vie del paese, tra i banchi del mercato ambulante e le note del Corpo Bandistico ‘G. Verdi’ di Castelleone, fino a raggiungere l’area espositiva del Mulinello per il rituale taglio del nastro con la benedizione del parroco don Francesco Pigola e la visita ufficiale agli stand.

Per Grumello e la sua storica Fiera, una grande giornata che, anche grazie al bel tempo, ha registrato un flusso enorme di visitatori tra gli oltre cento stand, i mercati, le mostre d’arte organizzate in collaborazione con l’assessorato alla cultura del comune e le numerose iniziative collaterali tra cui esibizioni cinofile, dimostrazioni di cagliatura, musica e balli country e la gastronomia con lo Street Food.

Durante la mattinata inaugurale sono stati premiati i vincitori del concorso ‘Crea il manifesto della Fiera Regionale Agricola di Primavera di Grumello Cremonese’, promosso dal Comitato FierAgrumell in collaborazione col Lions Club di Soresina, a cui hanno partecipato le classi seconde e terze della Scuola secondaria di primo grado di Grumello Cremonese. Per la classe 2^: Thomas Beluffi, Beatrice Huang, Letizia Pantano, Andrea Cavalli.
Per la classe 3^: Andrea Colombo, Andrea Mombelli, Gurtirth Singh, Mena Gomaa.

Gli studenti premiati

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti