13 Commenti

Elezioni, urne chiuse:
affluenza al 69,42% sul
territorio, 67,33% in città

Foto Sessa

AGGIORNAMENTO ORE 23 – Alla chiusura delle urne, l’affluenza relativamente alle elezioni amministrative sul territorio è stata pari al 69,42%, in calo rispetto alla tornata elettorale precedente, quando a votare erano stati il 73,14% dei cittadini. Per le europee si parla invece del 68,66% contro il 70,48% precedenti. Guardando al dato di Cremona, per le europee hanno votato il 69,24% dei cittadini contro i 71,78% precedenti e alle amministrative il 67,33% degli aventi diritto, contro i 70,38% delle elezioni precedenti.

Sul territorio il comune con la maggiore affluenza è stato Ripalta Guerina, dove ben il 95,58% dei votanti, seguito da Ticengo, con l’81,19% e da Voltido, con 80,25% di persone che si sono recate alle urne. Il Comune con l’affluenza più bassa è stato invece Motta Baluffi, che con il 48,42% di cittadini alle urne non ha raggiunto neppure il quorum del 50%.

AGGIORNAMENTO ORE 19 – L’affluenza alle urne alle 19 è del 57,98% sul territorio cremonese per quanto riguarda le elezioni amministrative e del 57,72% relativamente alle Europee, dato in aumento rispetto alle elezioni precedenti (quando si era registrato un 55,87%).

Guardando alla città di Cremona, per le amministrative hanno votato il 54,48% degli aventi diritto, mentre per le europee il 56,96%. Il Comune in cui si è registrata finora la maggiore affluenza è stato Voltido, dove oltre il 72% dei residenti è andato a votare, seguito da Ticengo con il 70,88% e da Casaletto di Sopra, con 68,27%. La minore affluenza si è invece registrata a Motta Baluffi: 43,56%.

ORE 13 – Nella media l’affluenza alle urne nelle prime 5 ore di voto, che nel territorio cremonese è stata pari al 24,27% per le elezioni amministrative, mentre per le europee si è registrato un 23,40% contro i 23,82% delle precedenti elezioni: questi primi dati, resi noti dalla Prefettura, relativi alle elezioni amministrative del nostro territorio. Nella città di Cremona, in particolare, si è registrato un lieve calo: a votare sono stati 21,86% contro i precedenti 23,36% per le eurpee, mentre per le amministrative i votanti sono finora 21,40%. Il Comune in cui si è registrata l’affluenza maggiore, per ora, è quello di Ripalta Guerina, con 39,91%.

Hanno già votato la maggior parte dei candidati cremonesi: a partire da Carlo Malvezzi, che ha votato presso la scuola Realdo Colombo, e al sindaco uscente Gianluca Galimberti, che ha votato presso l’Apc. Ma anche, Luca Nolli, Alberto Madoglio, Ferruccio Giovetti, Diego Ratti e Francesca Berardi.

Laura Bosio

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Roberto

    Che vinca il migliore… Per questo sig Malvezzi lei parte già svantaggiato!

  • roberto borsella

    Ottimo. In bocca al lupo a tutti. In democrazia chiunque vinca avra’ la maggioranza dei voti e meritera’ di governare la nostra citta’.

    • Giamburrasca19

      Good!!!

      • brontolo

        Cosa?la democrazia é la libertà di scegliere,ma spero vinca galimberti e se vincono gli altri mi girano e non penso si meritino di governare,anche se hanno preso piu voti.

        • Mario Rossi SV

          La democrazia dei sinistri…

      • Roberto

        Il mio commento però è il più veritiero

  • Andrea

    Purtroppo certi quotidiani cartacei e on line che certamente non simpatizzano con alcune giunte, minimizzano le “cose belle” fatte da quelli che si sono dimostrati realmente i migliori e i passi in avanti fatti dalla nostra città non emergono come dovrebbero. Vengono altresì “oscurati” dagli “incredibili” scoop di prima pagina di certi quotidiani o dai “mitici” editoriali di qualche “oculato” Direttore. Per fortuna i cremonesi sono intelligenti, non si lasciano ingannare, hanno memoria, hanno cuore, umanità e soprattutto amano la loro città. Siamo in Democrazia è vero. Speriamo quindi che vinca il migliore perché in questi anni si è dimostrato tale

    • Roberto

      Non dire così altrimenti manterranno il nome di cremonaoggi, anche se malvezzioggi suonava meglio. Ma non gli servirà, fidati, pensa che non lo votano nemmeno i parenti

      • Diretur

        E ciao… C’è il 53% alle Europee pensi che alle Comunali scendano tanto da non vincere al primo turno?

  • Gino Testi

    Se si confermerà il dato, ci sarà un fatto incontrovertibile: il 40% degli aventi diritto non sarà andato a votare… “Vincerà il migliore”, come scrive qualcuno retoricamente, ma è certo che sarà una sconfitta per la democrazia e sarà interessante analizzare, a conti fatti, quanti saranno gli astenuti, le schede bianche e le nulle per avere un quadro realistico e oggettivo della ‘partecipazione’. Sempre che i media locali si degnino di farcelo sapere…

    Un concetto, quello della ‘partecipazione’, che sta molto a cuore alla retorica di regime, ma evidentemente da anni qualcosa sembra non funzionare…
    E se si avesse veramente a cuore la città e i suoi cittadini bisognerebbe interrogarsi sulle ragioni di questa evidente disaffezione…

  • Mirko

    Se uno non va a votare dopo non ha diritto di lamentarsi,perché vuol dire che chiunque vinca a lui va bene

    • Gino Testi

      Non è esattamente così… Se uno non va a votare, può anche essere che non si riconosca in nessuno degli schieramenti e, al contrario, chiunque vinca NON gli va bene… ma è la democrazia e ci sta anche di non andare a votare.
      Se l’astensionismo aumenta qualcosa vorrà pur dire, comunque.

      • Mario Rossi SV

        Italia 9° su 27, non mi sembra così male.