Cronaca
Commenta35

Via Brescia, progetto rivisto Tutelati posti auto e no taglio alberi: presentazione il 4/9

La pista ciclabile di via Brescia verrà presentata ai cittadini mercoledì 4 settembre, presso la sede del comitato di quartiere a palazzo Duemiglia, con le modifiche recepite dall’amministrazione comunale in seguito all’ascolto delle istanze di residenti e commercianti. Tanti, quelli che insistono sul rettilineo da porta Venezia a San Bernardo e, oltrepassato quest’ultimo, sul lato destra della strada, preoccupati soprattutto della cancellazione dei posti auto. Le stesse critiche che erano piovute dai commercianti di viale Trento e Trieste (verso porta Venezia) e più di recente quelli di via Dante. L’assessore alla mobilità Simona Pasquali spiega così il percorso che l’amministrazione intende fare: “I lavori su via Brescia erano iniziati prima dell’estate, partendo dalla parte più periferica, da Cremona Solidale e si sono attestati alla caserma Col di Lana. Da qui in avanti, e entro la fine dell’anno, arriveranno fino a porta Venezia, interessando un’area con molti esercizi commerciali. Proprio partendo dalle loro richieste, abbiamo apportato degli accorgimenti al progetto che limitano l’impatto della ciclabile sulla sosta dei veicoli, fermo restando che non sarà possibile mantenere tutti gli stalli. E’ anche vero che verrà fatto un riordino della sosta, mediante segnaletica e strisce bianche, che consentirà alle auto di essere parcheggiate con più ordine, recuperando spazi”. Non sono previsti al momento posti auto riservati ai residenti e non saranno tagliate le piante contrassegnate con vernice, in prossimità del sottopasso.

L’assessore alla Mobilità Simona Pasquali

“Vorrei tranquillizzare i residenti a questo proposito”, continua Pasquali. “In quel punto la pista attraverserà via Brescia passando sul lato opposto e qui continuerà fino a piazza Libertà. Nell’avvicinarsi alla città si è fatto un lavoro molto preciso e puntuale di salvaguardia dei posti auto. Faremo altrettanto anche per via Bergamo, nell’ottica di un approccio condiviso delle scelte”. Il modello di ascolto della cittadinanza è quello già sperimentato a inizio estate in via Dante, quando il progetto di sistemazione del primo tratto (tra l’Italmark e piazzale Stazione) venne presentato da politici e tecnici in un incontro pubblico alla ciclofficina. All’incontro di palazzo Duemiglia prenderanno parte gli assessori e il direttore lavori, l’ingegnere Annalisa Bonini di Aem Spa. g.biagi

© Riproduzione riservata
Commenti