2 Commenti

Mese gratuito per i pendolari:
Pd ritira mozione: 'lavoreremo
su testo condiviso con c.destra'

Mandare alla Regione un segnale forte del riconoscimento della situazione disastrosa dei treni sulle linee cremonesi, in particolare la Mantova – Cremona – Milano, ma non solo. “Spero che anche da parte dei banchi del centrodestra ci sia il riconoscimento della problematicità”, ha detto il capogruppo Pd Roberto Poli nel presentare la sua mozione che chiede, a mò di risarcimento ai viaggiatori, un mese gratuito per gli abbonati di almeno tre mesi o di un anno alle linee Trenord. Hanno ulteriormente sottolineato le insopportabili condizioni di viaggio dei pendolari i consiglieri Zucchelli, Ghelfi ed Enrico Manfredini, dipendente Sperlari che solo da poco, causa trasferimento del suo ufficio a Milano, sta vivendo in prima persona la vita da pendolare. “Il tema vero è quello di riuscire ad affrontare in maniera complessiva il problema dei disservizi; la gratuità è perlomeno un atto simbolico”.
Ha replicato Carlo Malvezzi, FI: “La tematica è giusta, ma il tono è propagandistico; la richiesta non è concretamente attuabile, le istituzioni possono e debbono collaborare, ma su altri livelli, non su cose irrealizzabili. Il servizio ferroviario è totalmente inadeguato; i pendolari meritano un servizio di maggior qualità; i giovani sono sempre di più costretti ad abbandonare la nostra città per trovare lavoro: forse questo è un tema che dovremmo approfondire.
“I bonus – ha poi aggiunto Malvezzi passando alla parte propositiva – sono già esistenti, ma vengono applicati solo a chi ha un abbonamento esclusivamente ferroviario, non integrato con altri mezzi. Una cosa che potrebbe fare il Comune ad esempio, sarebbe chiedere di estendere questi bonus”. Le altre proposte enunciate da Malvezzi sono l’avvio di una interlocuzione più stretta con Rfi per ridurre i passaggi livello; e la richiesta di inserire sulle tratte cremonesi i mezzi nuovi annunciati da Trenord e di prossima immissione sulla rete.”Il miglior modo del rispettare i pendolari è non illuderli”, ha chiuso Malvezzi, anche a nome di altri intervenuti dal centrodestra come Federico Fasani, Giuseppe Arena, Alessandro Fanti, Alessandro Zagni. “Questa proposta sarebbe una presa in giro, l’ordine del giorno inattuabile e sostanzialmente inutile”, ha concluso
Alla fine, dopo una serie di note polemiche tra centrodestra e centrosinistra, sul carattere strumentale delle varie posizioni il Pd ha ritirato la mozione, al fine di “trovare un modo per procedere insieme e stilare un testo condiviso”. g.biagi

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Romolo

    Anche i dipendenti di Sperlari trasferiti a Milano: Cremona città (appassita) dormitorio con collegamenti inadeguati. La priorità assoluta deve essere risolvere questa criticità, il resto dei problemi sono liti tra condomini a confronto.

    • Angelo Dellamorte

      Ben detto. Concordo.