5 Commenti

Scarsa illuminazione per
pedoni e bici in viale Po:
già raccolte 600 firme

Sono già 600, in pochi giorni, le firme raccolte dai residenti di viale Po in merito ai problemi di illuminazione delle piste ciclopedonali del viale, che si riscontrano da quando sono stati istallati i nuovi punti luce. Solo nella giornata di domenica, durante la Festa di S. Omobono, presso il tavolo in via Adda sono state raccolte oltre 350 firme.

“I tanti firmatari hanno soprattutto evidenziato grande preoccupazione per le condizioni delle piste pedonali, totalmente al buio nelle ore serali” sottolinea il gruppo dei residenti in una nota. “La circolazione dei pedoni, in gran parte anziani, è resa ulteriormente pericolosa dalle condizioni disastrose dei marciapiedi che, in numerosi punti, risultano gravemente dissestati.

Considerato il grande successo che l’iniziativa ha riscosso fra la popolazione, il gruppo promotore della petizione procederà nei prossimi giorni al deposito delle firme presso il protocollo del Comune unitamente alla richiesta d’incontro con l’amministrazione comunale”.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • rebelot

    Mah.. a me Viale Po va bene così…

    • Sbirulino19

      Ad altre 600 persone (che probabilmente ci abitano) invece no…

      • rebelot

        Immagino che lei faccia parte della carica dei 600.
        A lei ed agli altri 599 firmatari dico che piuttosto di aumentare la luminosità del viale sarebbe meglio sostituire la maggior parte delle piante dell’intero quartiere Po che ormai sono diventate enormi. Possibilmente sostituirle con piante che creino meno disagi di quelle che le attuali stanno facendo, proprio in questo periodo. Son convinto che anche la luminosità serale possa migliorare. Ma se non è d’accordo con me stia tranquillo. Tanto il comune non esaudirà ne il mio ne il suo desiderio. Cordialmente.

  • antonio1956

    Possibile che ci sia bisogno di una raccolta firme per segnalare e risolvere un problema di illuminazione pubblica, quando per un amministratore è sufficiente fare una passeggiata nelle ore serali per rendersene conto ? E’ necessaria una certificazione dei cittadini invece di una semplice telefonata o mail al gestore dell’assessore competente ?

    • Abiff

      In effetti è un po’ assurdo… noi cittadini a dover fare una parte del lavoro degli amministratori (segnalare cosa sistemare, a volte più volte). Come abitassero su Marte…