Commenta

La Lega interroga il sindaco:
'Stanziamenti esigui per Natale
Chi organizzerà gli eventi?'

Un’ interrogazione della consigliera leghista Simona Sommi, che verrà discussa nel prossimo consiglio comunale di lunedì 25 novembre, riapre la ferita dell’organizzazione degli eventi natalizi a Cremona, che anche quest’anno hanno causato malumori tra i rappresentanti del commercio. L’interrogazione parte dalla presa d’atto che il bando comunale per la ricerca di un organizzatore è andato deserto a causa dell’esiguità dei fondi stanziati: 20mila euro dalla Camera di Commercio, 3000 dal centro Commerciale CremonaPo, 10mila dal Comune, in tutto circa 35mila euro che sono poca cosa rispetto ai 70mila di Crema o ai 120mila di Mantova. L’assessore Barbara Manfredini – afferma Sommi – “ha chiesto la disponibilità a intervenire da parte dell’associazione “Botteghe del Centro” per ciò che concerne la posa delle luminarie, con la conseguente richiesta da parte dell’associazione di 80 euro a ciascun commerciante. I titolari di attività commerciali nel Comune di Cremona sono già largamente tassati attraverso la riscossione degli oneri di pertinenza del Comune di Cremona”

Quali sono le cause  – si chiede l’esponente della minoranza – “che hanno originato un impegno così esiguo (10.000,00 euro) nel relativo capitolo di bilancio relativo alle attività in oggetto, a fronte di costi che si aggirano (per stessa ammissione dell’Assessore Barbara Manfredini) intorno ai 50.000,00 euro per il solo sistema di luminarie?” “E’ stata presa in considerazione l’ipotesi di organizzare direttamente gli eventi e l’illuminazione natalizia da parte del Comune stesso, attraverso gli assessorati di competenza”. E da ultimo, la questione ancora irrisolta: “Chi e con quali risorse si farà carico degli eventi dedicati al Natale, compreso quello del Capodanno?”

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti