Commenta

UTIN, TESTIMONIANZA/11
'Rifarei i giorni nell'unità, mi
hanno spronato e confortato

Continuano le testimonianze di chi chiede a gran voce di salvare l’unità di Terapia Intensiva Neonatale di Cremona, per la quale la Regione Lombardia ha disposto il ridimensionamento. Una mobilitazione di massa, con tanto di petizione lanciata su Change.Org, che ha già raccolto in pochi giorni oltre 10mila firme. E’ Barbara, oggi, a scriverci per raccontarci della sua positiva esperienza nel reparto.

Se volete raccontare la vostra esperienza presso l’Utin dell’ospedale di Cremona, potete inviarla a redazione@cremonaoggi.it.

Era il 2 maggio di 2 anni fa. Gravidanza gemellare monocoriale monoamniotica 34+5 quando alle 8.43 e 8.45 son nate le mie gemelline con un cesareo molto sereno e senza complicazioni. Le mie piccole, dopo aver conosciuto il papà son andate in tin 21 giorni. In quei giorni abbiamo trovato ragazze pronte ad insegnarci ogni piccolo ‘truchetto’ per neogenitori, a farti sorridere in un momento di sconforto, ma soprattutto a donare amore alle tue creature affezionandosi e ricordandosi di loro nonostante il tempo passi. Ho fatto 5 giorni in ospedale con le mie bimbe e, ad oggi, li rifarei tutti perché in un momento così delicato (di lontananza dalle mie bambine) han saputo spronarmi per far sì che io potessi esser pronta al rientro a casa dandomi conforto e forza per il domani.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti