Un commento

37enne pestato al Juliette,
nessun testimone. Si
esaminano telecamere

Nessuno sembra aver visto nulla del pestaggio ai danni di un 37enne milanese, finito in ospedale nella notte tra venerdì e sabato al locale Juliette, con il naso, una spalla e una mano fratturati. Da parte dei testimoni sentiti in queste ore dai Carabinieri della compagnia di Cremona, agli ordini del maggiore Rocco Papaleo, che erano presenti nel locale in quella fatidica notte, non vi sono state conferme di quanto accaduto all’esterno. Così come non è chiaro né il nome del presunto colpevole, né il movente. Insomma, una vicenda dai contorni ancora molto fumosi, anche a causa del fatto che la presunta vittima quella sera versava in forte stato di ebbrezza.

Tutto sarebbe iniziato all’interno del locale, a causa di una discussione tra il 37enne e la sua compagna per motivi di gelosia. Il confronto sarebbe poi degenerato, con conseguente innalzamento dei toni, complice anche l’abuso di bevande alcoliche. Si è reso così necessario l’intervento del personale di sicurezza del locale. Questo quanto ricostruito finora dai militari, che invece non hanno ancora chiarito quanto sia accaduto realmente all’esterno del locale, nel lasso di tempo compreso tra il momento in cui il 37enne è stato accompagnato fuori a quando è giunta l’ambulanza. Dal canto loro, i buttafuori negano di averlo picchiato, e neppure la stessa vittima conosce quale sia l’identità del presunto aggressore. I Carabinieri nella mattinata di martedì si sono recati nuovamente al Juliette per visionare le immagini delle telecamere presenti nel locale, e verranno sentiti anche altri testimoni.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • The Top Guitarist

    Fatto successo venerdì, telecamere visionate il martedì.
    Auguri…