Cronaca
Commenta

Orsi, sei mesi in Africa da medico specializzando, è il 'Pizzighettonese dell'anno'

Nel corso della serata, premiati anche i pasticcieri Enzo e Valerio Santi, la San Luigi e il Comitato Locale della CRI. Assegnate le borse di studio in memoria di Parmigiani e Barili e consegnata la Costituzione ai neodiciottenni

Orsi premiato dal sindaco Moggi

E’ Michele Orsi, il medico specializzando che ha passato sei mesi a Freetown in Sierra Leone, il ‘Pizzighettonese dell’anno’. Il riconoscimento è stato consegnato al giovane medico originario del borgo durante l’evento ‘Pizzighettone ricorda e premia’ andato in scena nella Casamatta 26 lunedì sera (16 dicembre, ndr). Orsi, 30 anni, è specializzando al quarto anno di ginecologia ed ostetricia presso l’Università degli Studi di Milano e lavora presso la clinica ‘Mangiagalli’ di Milano. Il giovane pizzighettonese aveva deciso di partire per l’Africa con la Ong ‘Medici con l’Africa CUAMM’ dove ha operato, da marzo a settembre di quest’anno, presso il Princess Christian Maternity Hospital (PCMH).

Orsi, come si legge nella motivazione del premio, “ha messo a disposizione le sue competenze e tutto se stesso per la causa, trovandosi in un contesto molto difficile e diverso da quello europeo dal punto di vista socio-economico, culturale e talvolta in condizioni di estrema emergenza. Un impegno quotidiano stressante sotto tanti punti di vista ma, anche a detta sua, senza dubbio qualcosa per cui ne è valsa la pena. Insieme ai colleghi medici, alle ostetriche e alle infermiere con cui ha condiviso questa esperienza, ha esportato virtualmente Pizzighettone nel mondo”.

Targa ‘Tino Lorandi’ per lo ‘Sportivo dell’anno 2019’ alla San Luigi Pizzighettone, protagonista della promozione dalla Terza alla Seconda Categoria di calcio. Il Premio Speciale ‘Il lavoro nobilita’ è stato assegnato ad Enzo e Valerio Santi dell’omonima pasticceria del paese, un “negozio di vicinato tra i più apprezzati di tutto il nostro territorio ed anche oltre, pluripremiata azienda produttrice di dolci, che ha visto anche diversi riconoscimenti per Valerio, all’interno di importanti concorsi di settore a livello regionale e nazionale”. Enzo e Valerio, padre e figlio, hanno “saputo coniugare tradizione ed innovazione, non rinunciando mai ad una proverbiale qualità”. Riconoscimento anche per il Comitato Locale della Croce Rossa, cui è stato conferito l’Attestato d’Onore per merito.

Nel corso della serata è stata consegnata anche una lettera Avis ed una copia della Costituzione ai ragazzi della classe 2001. Assegnate, infine, anche le Borse di studio intitolate alla memoria di Pier Giuseppe Parmigiani di Fiorenzo Barili. Tutti i premi sono stati consegnati dal sindaco Luca Moggi, in una serata presentata da Chiara Cappelli e Marco Rocca e che ha visto anche l’esibizione musicale del gruppo dialettale ‘I Mercanti di Storie’.

mtaino

© Riproduzione riservata
Commenti